Corea del Nord. Cresce la tensione a Pyongyang | Tribuno del PopoloTribuno del Popolo
mercoledì , 29 marzo 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:

Corea del Nord. Cresce la tensione a Pyongyang

Pyongyang ha recentemente minacciato di riesaminare le sue capacità nucleari dopo aver percepito una nuova ostilità da parte di Corea del Sud e Stati Uniti. In questo modo la denuclearizzazione della penisola coreana si allontana sempre di più.

Recentemente a seguito di un incontro con il governo cambogiano, la Corea del Nord era apparsa possibilista in merito a un’apertura sul nucleare. Oggi invece le possibilità di una nuova fase di distensione si sono ridimensionate dal momento che Pyongyang ha visto con diffidenza alcune manovre di Corea del Sud e Stati Uniti, percependole come una vera e propria minaccia alla propria sicurezza nazionale.  “La coerente politica ostile verso la Corea del Nord perseguita dagli Stati Uniti sta dando origine a  tensioni nella penisola coreana, rendendo la prospettiva di denuclearizzazione della penisola ancora più cupo ”, ha spiegato un portavoce anonimo del ministero degli Esteri nordocoreano. Questo commento è arrivato a pochi giorni dopo l’arresto del disertore nordcoreano Chol Jon Yong, accusato di voler rientrare a Pyongyang con ordini provenienti dalla Corea del Sud e dall’intelligence Usa di far saltare statue e monumenti nel Paese in modo da creare l’apparenza di disordini interni e destabilizzare il regime. La tv nordcoreana ha persino trasmesso un video di Chol nel quale il disertore ha spiegato nel dettaglio i suoi piani di sabotaggio. Dal conto suo Seoul ha negato di aver cercato di utilizzare Chol per un sabotaggio, ma ciò non ha convinto Pyongyang ad allentare la tensione. La Corea del Nord ha anche accusato Washington di aver sostenuto Seoul nella vicenda di Chol Jon Yong, violando così un accordo che era stato preso con Pyongyang per farla tornare indietro sul suo programma nucleare. Nel mese di giugno, la Corea del Nord ha affermato di non avere alcuna intenzione di condurre un terzo test nucleare dopo che quelli precedenti erano stati effettuati nel 2006 e nel 2009. Ma la capacità nucleare non è l’unico aspetto che il giovane leader della Corea del Nord, Kim Jong-Un, vuole riesaminare. Proprio questa settimana Kim Jong-Un infatti ha allontanato uno dei suoi capi militari in quanto avrebbe espresso la sua opposizione alle grandi riforme economiche che stanno per essere avviata dal leader del paese.“L’esercito svolge un ruolo economico importante in Corea del Nord – hanno a che fare con la raccolta delle colture, hanno a che fare con il lavoro sulle strade. Un sacco di posti di lavoro in Corea del Nord fanno riferimento all’esercito, ma è un cambiamento di atteggiamento che è necessario, e forse quello che stiamo cominciando a vedere è che la Corea del Nord sta cominciando a capire che che il cambiamento è necessario non solo per impegnarsi di più con il resto del mondo, ma per cominciare a muoversi in avanti con le proprie aspirazioni ad essere un Paese forte e indipendente,” ha spiegato Eric Sirotkin a RT.com, della Campagna per porre fine alla guerra di Corea.

 

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top