Corea del Nord. Pyongyang accusata di preparare nuovi test nucleari | Tribuno del PopoloTribuno del Popolo
lunedì , 29 maggio 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:

Corea del Nord. Pyongyang accusata di preparare nuovi test nucleari

Secondo fonti di Intelligence di Washington e Seoul, ci sarebbero prove che accuserebbero Pyongyang di stare preparando nuovi test nucleari. 

COREA NORD: IN PARATA SFILA NUOVO MISSILE A MEDIA GITTATA

Prima c’è stato il lancio del satellite da parte della Corea del Nord, anche se ancora non confermato, poi le accuse da parte di Corea del Sud e degli Stati Uniti che Pyongyang stia in realtà preparando nuovi test nucleari. Le accuse sono state rese note direttamente dagli istituiti militari e di intelligence di Stati Uniti e Corea del Sud, sull’attenti dopo le minacce lanciate da Kim Jong-Un direttamente verso Washington. Ci sarebbero infatti delle foto satellitari risalenti al 4 gennaio che avrebbero immortalato diversi nordcoreani in fila vicino all’ingresso dei vari tunnel di prova del test. Secondo gli analisti americani si tratterebbe di guardie armate, mentre nelle foto ci sarebbero anche veicoli militari e non, fatto insolito visto l’inverno molto rigido che ogni anno si abbatte sulla regione. Proprio pochi giorni fa il presidente sudcoreano Lee Myung-bak aveva convocato una riunione con i suoi alti funzionari della sicurezza nazionale, motivo in più per pensare a un preoccupante e crescente aumento della tensione in tutta la regione. Dal conto suo Seoul ha voluto ammonire la Nord Corea, sostenendo che ci saranno conseguenze molto gravi riguardo ai nuovi test nucleari orchestrati da Pyongyang. portavoce di Seoul ha ribadito inoltre che Pyongyang devemuoversi verso la denuclearizzazione della sua penisola in cambio degli aiuti umanitari e che la Corea del Nord “deve tenere presente che l’isolamento completo e totale potrebbe essere imminente” se le provocazioni non cesseranno. Proprio la Corea del Nord ha condotto diversi test nucleari tra 2006 e 2009, ed effettuato il lancio di razzi a lungo raggio, peraltro subito condannato senza appello dalla comunità internazionale. Il Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite in risposta ha imposto sanzioni contro Pyongyang, ma il regime nordcoreano sembra convinto a procedere con un terzo test di nucleare di “livello superiore”, che dovrà essere finalizzato alla guerra nei confronti degli Stati Uniti. Intanto però la Sud Corea non sembra voler rimanere a guardare, e il suo Presidente e ministro della Difesa hanno fatto sapere di essere pronti a organizzare, anche dal punto di vista militare, una eventuale controffensiva. Secondo i funzionari sudcoreani tale controffensiva potrebbe avere luogo il prossimo mese qualora Pyongyang non desistesse dal continuare i suoi test di lancio.  La Corea del Sud, che ha la presidenza di turno del Consiglio di sicurezza dell’ONU, avrebbe la possibilità di convocare una riunione di emergenza in qualsiasi momento, al fine di organizzare una reazione internazionale coordinata. Secondo molti però Pyongyang starebbe in realtà bluffando in quando non avrebbe ancora il plutonio sufficiente a realizzare testate abbastanza piccole da poter essere montate su missili intercontinentali. Il 25 febbraio però potrebbero scattare nuovi test, con tutto quello che ne potrebbe conseguire..

VAI SULLA PAGINA FB DEL TRIBUNO

 

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top