Corea del Sud. La "guerra preventiva" che non indigna | Tribuno del PopoloTribuno del Popolo
domenica , 20 agosto 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:

Corea del Sud. La “guerra preventiva” che non indigna

La stampa internazionale da sempre ampio spazio a tutto quello che accade in Corea del Nord, spesso senza nemmeno verificare le fonti. Invece quando Seoul promette di “annientare Pyongyang” con una guerra preventiva in caso di segnali di imminente attacco e di distruggerne ogni parte con “missili balistici e proiettili ad alto potenziale esplosivo”, per la comunità internazionale va tutto bene. 

La Corea del Nord ha eseguito il quinto test nucleare della sua storia e tutto il mondo ha prontamente denunciato Pyongyang. In pochi però si sono soffermati sulla risposta data dalla Corea del Sud che ha de facto promesso di distrugger e radere al suolo la Corea del Nord in caso di segnali di un imminente attacco nordcoreano. Anche la Bbc ha ripreso l’agenzia sudcoreana Yonhap, riferendo come il governo sudcoreano abbia promesso di distruggere completamente Pyongyang con “missili balistici e proiettili ad alto potenziale esplosivo” con l’intento di ridurre in cenere la città e cancellarla dalla carta geografica. Non proprio parole democratiche e di pace insomma, semmai parole che parlano di una isteria generale  aumentata negli ultimi mesi per via della notizia del dispiegamento del sistema antimissilistico Thaad da parte americana e dell’esecuzione dei test nucleari da parte della Nord Corea.

Fermo restando che sicuramente il proliferare di armi nucleari non è mai una bella notizia spesso ci si dimentica che l’unica potenza che ha avuto il coraggio di utilizzarle, gli Stati Uniti, è quella che ne dispone più di tutti e che vorrebbe arrogarsi il diritto di chi possa o non possa averle. Detto questo la sensazione è che si voglia dividere la questione coreana tra buoni (Sud Corea) e cattivi (Nord Corea); eppure sentendo le dichiarazioni del governo sudcoreano non sembra che a Seoul abbiano tutto questo amore per la pace dato che minacciano di eliminare a cuor leggero tre milioni di persone dalla faccia della terra.

Tribuno del Popolo

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top