Coree sull'orlo del baratro. Seoul e Washington rispondono a Pyongyang con esercitazioni militari | Tribuno del PopoloTribuno del Popolo
lunedì , 23 ottobre 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:

Coree sull’orlo del baratro. Seoul e Washington rispondono a Pyongyang con esercitazioni militari

Dopo il nuovo test nucleare di Pyongyang, Stati Uniti e Corea del Sud hanno risposto annunciando una nuova esercitazione militare congiunta che durerà oltre due mesi. Il rischio di una escalation è sempre più concreto. 

pyongyang-capitale-della-corea-

Tensione alle stelle sulla penisola di Corea dopo i test nucleari effettutati da Pyongyang e le minacce incrociate tra Seoul,  Washington e la Corea del Nord. In risposta alle manovre nordcoreane infatti, Stati Uniti e Corea del Sud hanno deciso di vara una grande esercitazione militare che durerà oltre due mesi. Pyongyang ha assicurato che continuerà a rafforzare il suo “potere deterrente nucleare” per evitare le “tragiche conseguenze” dei paesi che hanno abbandonato le proprie ambizioni nucleari per le pressioni esterni. “Le tragiche conseguenze nei paesi che negli ultimi anni hanno lasciato a metà strada i loro programmi nucleari, cedendo alle pratiche dispotiche e alla pressione degli Usa, dimostrano chiaramente che la Corea del Nord ha agito in maniera previdente e corretta” nel condurre il suo ultimo test nucleare, recita un comunicato diffuso ieri dall’agenzia di notizie ufficiale Kcna. Il 12 febbraio infatti, Pyongyang ha condotto un nuovo test nucleare, il terzo dopo quelli del 2006 e del 2009, sollevando critiche e preoccupazioni a livello internazionale. In sede  si parla di un inasprimento delle sanzioni. L’allusione della Nord Corea riguarda la Libia di Muammar Gheddafi, spodestato nel 2011 grazie a un’alleanza tra forze interne e forze straniere. Proprio otto anni prima era stato proprio il Colonnello a ordinare di abbandonare le attività nucleari nel Paese.  “L’incessante ricatto nucleare e le sanzioni” di , “che minaccia il popolo nordcoreano con attacchi nucleari preventivi, violano il diritto all’autodeterminazione della Corea del Nord”, prosegue il comunicato. Onde evitare un simile scenario, il regime nordcoreano “ha optato per la decisione strategica di rispondere alle armi nucleari con le armi nucleari”. In risposta a queste affermazioni Seoul e Washington hanno confermato le annuali esercitazioni militari per terra, mare e aria. La manovra si chiamerà Foal Eagle e comincerà il 1 marzo per concludersi il 30 aprile. I due eserciti realizzeranno anche manovre simulate virtuali dall’11 al 21 marzo.Dal 12 dicembre scorso, quando la Corea del Nord aveva lanciato con successo un razzo, ufficialmente per posizionare in orbita un satellite, il vicino del Sud sta conducendo ininterrottamente varie esercitazioni militare, la maggior parte delle quali insieme all’alleato nordamericano. Attualmente gli Stati Uniti mantengono 28.500 soldati in Corea del Sud e si sono impegnati a difendere il loro alleato asiatico dinanzi un eventuale attacco della Corea del Nord.

VAI SULLA PAGINA FB DEL TRIBUNO

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top