"Cose turche" a Terni. Polizia attacca sindaco e operaiTribuno del Popolo
martedì , 19 settembre 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:

“Cose turche” a Terni. Polizia attacca sindaco e operai

La polizia ha caricato un corteo degli operai Ast a Terni in sciopero per quattro ore contro la vendita della loro fabbrica da parte dei finlandesi di Outokumpu. Rimane ferito il sindaco negli scontri.

Mentre tutti guardano alle violenze della polizia turca contro i manifestanti in Turchia, sotto gli occhi di tutti, e ovviamente ignorati dai media, gli agenti di sicurezza hanno caricato un corteo degli operai Ast a Terni, ferendo tra gli altri anche il sindaco della città umbra. Si trattava di un corteo indetto in concomitanza di uno sciopero di quattro ore contro la vendita della fabbrica da parte dei finlandesi dell’Outokumpu. Il corteo improvvisato si è diretto verso la stazione e qui, senza un apparente motivo, la polizia ha caricato duramente. I manifestanti, partiti dai cancelli dell’Ast, in corteo hanno raggiunto la sede della prefettura trovando le saracinesche dei negozi abbassate al loro passaggio. Il corteo era silenzioso e senza striscioni, composto da persone disperate che temevano realmente di perdere il proprio lavoro. Gli operai dell’acciaieria hanno raggiunto la stazione ferroviaria ed hanno deciso di bloccare i binari per alcuni minuti, prima di recarsi sotto al palazzo della Prefettura, ultima tappa del corteo. E’ stato in questi momenti di tensione, come riportato anche dal quotidiano Il Messaggero, che la polizia ha caricato senza distinzioni, travolgendo anche Leo Di Girolamo, sindaco di Terni, rimasto ferito alla testa da una manganellata e portato al pronto soccorso. Proprio il sindaco ha parlato di “violenza incomprensibile” da parte della polizia. Oltre al sindaco, sono rimaste ferite anche numerose altre persone che si trovavano alla testa del corteo. I testimoni hanno raccontato di una carica inspiegabile e di rara violenza, con manganellate distribuite a destra e a manca. 

VAI SULLA PAGINA FB DEL TRIBUNO

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top