Cuba. 17 aprile 1961, quando “Davide” sconfisse “Golia”Tribuno del Popolo
giovedì , 30 marzo 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:

Cuba. 17 aprile 1961, quando “Davide” sconfisse “Golia”

Cinquantadue anni fa, il 17 aprile 1961, a Cuba, si consumava la prima grande sconfitta dell’imperialismo americano nella celeberrima Baia dei Porci. 

E’ passato mezzo secolo da quando, il 17 aprile 1961, l’imperialismo americano cercò con la forza di sovvertire la Rivoluzione castrista a Cuba. Sono trascorsi cinquantadue anni, tanti o pochi a seconda dei punti di vista, ma Fidel Castro e la Rivoluzione sono ancora lì, imbattuti, a ricordare al mondo che un altra società è possibile. Forse per questo, con pervicacia, gli Stati Uniti continuano a mantenere il vergognoso embargo contro L’Avana, forse per questo i cittadini americani non possono ancora viaggiare nell’isola caraibica.

Quella mattina del 17 aprile comunque, il Comandante in Capo Fidel Castro Ruz annunciava: “Truppe da sbarco, per mare e nell’aria, stanno attaccando vari punti del territorio nazionale a sud della provincia di Las Villas, appoggiate da aerei e navi da guerra. Si sta combattendo in difesa della Patria, sacra, e della Rivoluzione, contro l’attacco di mercenari organizzati dal Governo imperialista degli Stati Uniti“. Era vero, e i mercenari sbarcarono nella Baia dei Porci, sulla costa sud-occidentale di Cuba, ma vennero respinti dall’esercito rivoluzionario di Cuba. Oggi, cinquantadue anni dopo, Cuba continua a rimanere pacifica e a non aver mai invaso nessun paese sovrano. Si può dire lo stesso degli Stati Uniti?

VAI SULLA PAGINA FB DEL TRIBUNO

 

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top