Cuba. Fidel Castro incontra Medvedev e Raul apre a un suo pensionamento | Tribuno del PopoloTribuno del Popolo
giovedì , 27 luglio 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:

Cuba. Fidel Castro incontra Medvedev e Raul apre a un suo pensionamento

Il lìder Maximo Fidel Castro ha incontrato nelle score ore il primo ministro russo, Dimitri Medvedev, in visita a Cuba.  Raul Castro invece ha fatto riferimento a un suo possibile pensionamento nei prossimi mesi.

Fidel Castro ha incontrato nelle scorse ore Dimitri Medvedev, in visita a Cuba, che ha voluto ad ogni costo incontrare il Lider Maximo cubano per scambiare alcune opinioni. Medvedev si è recato nell’isola caraibica, ex alleata dell’Urss, per partecipare a importanti incontri su diversi temi. In particolare Medvedev  avrebbe avuto un vivace scambio di opinioni sulla situazione alimentare mondiale, che secondo Cuba nei prossimi anni potrebbe notevolmente peggiorare per un netto aumento dei prezzi, così come gli effetti nocivi che starebbe subendo l’ambiente e la minaccia drammatica del cambiamento climatico per il nostro Paese.

Ma Medvedev si è anche incontrato con il presidente in carica, Raul Castro, che lo ha accolto per la visita ufficiale. I due hanno sostenuto un incontro cordiale e hanno passato in rivista lo stato eccellente delle relazioni bilaterali tra i due Paesi, ratificando la volontà politica di continuare rendendo più profondi i vincoli in materia di commercio, salute, turismo, educazione, scienza e cultura. Medvedev e Castro però hanno anche parlato di altri temi di attualità internazionale.

rusia01

Medvedev è stato accompagnato nel suo viaggio a Cuba dal vicepremier russo E.Prijodko, e dal ministro dell’Industria e del Commercio della Federazione Russa, Denis Manturov. Per parte cubana hanno partecipato il vicepresidente del Consiglio dei Ministri, Ricardo Cabrisas Ruiz, e i suoi colleghi Bruno Parrilla e Rodrigo Diaz, ministri delle Relazioni Estere e del Commercio Estero. La visita di Medvedev aveva comunque l’obiettivo di dare nuovo impulso ai vincoli bilaterali tra i due paesi. Questa è la seconda visita che realizza il governo russo a Cuba, la prima era avvenuta nel 2008, quando Medvedev però era in veste di capo di Stato. Mosca ha comunque nuovamente reso ufficiale il proprio sdegno nei confronti del blocco imposto dagli Stati Uniti contro Cuba. Al termine dell’incontro Raul Castro ha però fatto un riferimento amichevole a un suo possibile pensionamento. “Ho quasi 82 anni  ho diritto di andare in pensione”, ha detto Raul alla stampa internazionale, anche se non ha specificato quando ciò potrebbe avvenire. Di fronte allo stupore generale Raul Castro ha rimandando al discorso che si terrà domani, che lui stesso ha preannunciato come interessante. Domani infatti si terrà a L’Havana l’Assemblea Nazionale incaricata di rieleggere il presidente del Consiglio dei ministri. Finora Raúl aveva sempre sostenuto l’idea di una soglia limite per la durata dei mandati di governo, anche se nulla è mai stato legiferato in proposito. Nel suo caso poi, essendo il suo primo mandato durato cinque anni, tutto lasciava pensare ad un rinnovo per altri cinque, fino al 2018, quando forse Cuba avrebbe scelto un altro presidente. I detrattori di Cuba però stiano tranquilli, anche se Raul dovesse fare un passo indietro, di certo non si tornerà indietro rispetto alla spirito della Revoluciòn.

VAI SULLA PAGINA FB DEL TRIBUNO

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top