Cuba tende la mano alla SiriaTribuno del Popolo
venerdì , 20 ottobre 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:

Cuba tende la mano alla Siria

L’Avana ha inviato ben due tonnellate di vaccini e medicinali a Damasco, in Siria, fornendo così un aiuto fattivo e concreto alla popolazione colpita dalla guerra. Una risposta molto chiara anche alle discutibili sanzioni imposte dall’Occidente alla Siria e che vengono pagate dalla popolazione civile.

Quelli che pagano in prima persona la guerra in Siria che infierisce ormai da cinque lunghi anni è la popolazione civile. L’Occidente ha pensato bene di imporre delle secondo noi del tutto insensate sanzioni alla Siria che però al posto che indebolire il governo di Damasco ne colpiscono la popolazione civile già duramente colpita da guerra e terrorismo. Non solo, lo stesso Occidente pur varando sanzioni contro la Siria non ne ha varata alcuna nei confronti di quei paesi accusati di intrattenere rapporti perlomeno dubbi con l’Isis. Cuba, al contrario, ha risposto inviando un carico di 2 tonnellate di vaccini e medicinali direttamente a Damasco, una mossa concreta che mostra la vicinanza del popolo cubano alla Siria. L’ambasciatore cubano a Damasco, Rogerio Santana, ha dichiarato alla stampa che la spedizione appena effettuata include vaccini e prodotti medicali e che in futuro potrebbero esserci nuove spedizioni di farmaci cubani. La Siria dopo cinque anni di guerra ha subito migliaia di morti e milioni di sfollati e ha bisogno di tutta una serie di aiuti per garantire la sicurezza e i bisogni primari ai propri cittadini.

Fonti Utili: http://www.lantidiplomatico.it/dettnews-mentre_loccidente_democratico_impone_sanzioni_insensate_alla_siria_la_dittatura_di_cuba_le_invia_2_tonnellate_di_vaccini_e_medicinali/8_16905/

Tribuno del Popolo 

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top