Da Rodotà a Farage, la strana confusione dei Cinque StelleTribuno del Popolo
domenica , 22 ottobre 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:

Da Rodotà a Farage, la strana confusione dei Cinque Stelle

Beppe Grillo si è recato a Bruxelles per pranzare con Nigel Farage, il leader dell’estrema destra inglese che ha trionfato alle Europee a Londra. All’aeroporto Grillo ha incontrato anche Salvini, quanto sono distanti i giorni in cui i Cinque Stelle ammiccavano a Rodotà?

Beppe Grillo si è recato a Bruxelles per pranzare con Nigel Farage, l’eroe delle elezioni europee in Inghilterra, il leader del partito euroscettico nemico dell’immigrazione che ha provocato un vero terremoto a Londra. Ma Grillo non ha discusso solo con lui, ha avuto una agenda fitta che lo ha portato a discutere anche con Matteo Salvini, leader della Lega Nord, che ha subito voluto rivelare la cosa sul suo profilo facebook: “Volo a Bruxelles, pranzo con Marine Le Pen. A Malpensa ho incontrato Grillo. È sul mio aereo, lunga e interessante chiacchierata”. Al ritorno a casa Grillo ha fatto sapere che i dettagli del suo incontro con Farage verranno poi pubblicati sul celebre blog. Grillo in sostanza è stato chiamato a parlare di cosa fare in vista delle elezioni Europee, dal momento che il Movimento vorrebbe una “nuova rotta per l’Europa”. Del resto Farage all’indomani della sua vittoria aveva fatto sapere di voler fare un gruppo con il Movimento Cinque Stelle, auspicandosi un incontro con Beppe Grillo in persona, ecco perchè i due si sono incontrati nel centro di Bruxelles. L’Ukip, il partito di Farage, ha contattato i rappresentanti di ben sei Paesi europei per sondare l’eventualità della formazioni di eventuali alleanze e avere uno schieramento indipendente nel Parlamento Europeo. A questo proposito secondo quanto riferito da “Il Fatto Quotidiano”, Farage avrebbe persino sentito al telefono Casaleggio. Cosa faranno quindi i 17 deputati eletti dei Cinque Stelle? Con chi si siederanno? Al momento i vertici dei Cinque Stelle sostengono che a decidere sarà la rete, ma una cosa è certa, sembrano passati secoli da quando Grillo e Casaleggio elogiavano Rodotà, ora si è passati da quello a Farage, per la serie “destra e sinistra non esistono più”.

VAI SULLA PAGINA FB DEL TRIBUNO

 

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top