Da un Matteo ad un altro: dopo Renzi ecco Salvini per un centrodestra 2.0Tribuno del Popolo
giovedì , 27 luglio 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:

Da un Matteo ad un altro: dopo Renzi ecco Salvini per un centrodestra 2.0

Il giovane leader del Carroccio vuole riformare il Centro Destra, ma spiega che la Lega Nord “rimarrà tale”.

Fonte: Oltremedianews

Se Matteo Renzi, ormai da molti mesi, sta cercando di far ripartire l’Italia e di riformare il Centro Sinistra, la prerogativa di Salvini è quella di creare un nuovo fronte di Centro Destra, che sia di seria opposizione alla politica di Renzi.
La prima impressione sarebbe quella di una nuova politica che avanza e si rinnova, fra i mille meandri contorti degli idealismi radicati in Italia. Eppure, molti considerano anche quella di Salvini una partita persa in partenza, esattamente come quella che sta cercando di portare avanti Renzi.
In realtà i presupposti di un fallimento ci sarebbero tutti. Il segretario generale della Lega Nord afferma di voler superare le antiche abitudini di formare coalizioni innaturali per poter vincere le elezioni. Il suo programma è quello di creare un fronte che abbia dei chiari punti in comune, che riesca a fronteggiare la politica incalzante di Renzi e offra un’alternativa di destra a Berlusconi.
Il programma prevederebbe un taglio drastico delle tasse, forte opposizione delle politiche europeiste e, quasi come un marchio di fabbrica, una ferma opposizione all’immigrazione. Oltre a questi punti Salvini dimostra di non avere chiare alcune idee, poiché ha affermato “Per quanto riguarda Berlusconi, glielo chiederemo…” dopo aver definito la sua epoca ormai conclusa. Oltre all’apertura nei confronti dell’ex Premier, nonostante le smentite di rito da parte di Forza Italia, Salvini crede di poter accorpare in questo nuovo progetto anche Casapound, partito politico tra i più estremisti per quanto riguarda il panorama politico di destra italiano.
Altro tentativo di gemellaggio politico Salvini lo ha proposto a Giorgia Meloni, leader di Fratelli d’Italia, la quale non si è ancora pronunciata in alcun modo. Il leader della Lega vorrebbe far confluire in questo progetto, quindi, anche tutti i vecchi esponenti di Alleanza Nazionale, storico avversario politco. Il tutto, ovviamente, “benedetto” dall’intramontabile Umberto Bossi, che ha definito questo progetto come la “Lega dei popoli”.
Alcuni definirebbero questo come l’ennesimo tentativo di trasformare qualcosa di già esistente con personaggi, slogan e punti politici già decantati e noti a tutti.

La volontà di Salvini è quella di guidare il Centro Destra a livello nazionale, potendo però contare solo sui consensi di mezzo paese, perchè la Lega Nord continua a ripudiare il Meridione d’Italia e Roma ladrona.
Forse riuscirebbe a ricevere qualche consenso da alcuni elettori del Movimento 5 Stelle, delusi dalle ultime vicende, ma tutti sanno che l’elettorato 5 stelle non è schierato a destra o, almeno, non tutto. Molti degli elettori dei 5 stelle sono vecchi sostenitori del PCI, delusi dal Partito Democratico.
Sarà la nascita di un partito lepenista anche in Italia? Molto più probabile che questa visione di Salvini si trasformi nell’ennesimo partito di coloro che sono scontenti dei personaggi politici che hanno votato in precedenza.

Danilo Di Trani

VAI SULLA PAGINA FB DEL TRIBUNO

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top