Dalla televisione al pc e gli smartphone, come vedere la serie A in diretta sui nostri dispotivi preferitiTribuno del Popolo
lunedì , 27 marzo 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:

Dalla televisione al pc e gli smartphone, come vedere la serie A in diretta sui nostri dispotivi preferiti

Nel corso degli ultimi anni, l’innovazione tecnologica ha apporto profondi cambiamenti nei più svariati ambiti della nostra vita, semplificando in molti casi operazioni un tempo decisamente stressanti o complesse. 

Pensiamo ad esempio alla prenotazione di un volo, ormai effettuabile in pochi minuti avendo a disposizione solo uno smartphone ed una connessione ad internet, o alle comunicazioni, oggi istantanee e praticamente gratuite grazie alle App dei dispositivi mobili, per non parlare poi degli acquisti.

Il tema che vogliamo affrontare in questo articolo, riguarda invece una situazione tutt’altro che stressante, ed anzi, molto cara a tantissimi italiani: stiamo parlando delle partite di calcio, alle quali si può oggi assistere comodamente anche tramite il proprio smartphone o tablet.  Per quanto riguarda il campionato italiano di Serie A (ma anche le principali competizioni europee per club e tanti altri eventi sportivi), ad offrire la possibilità di seguire il calcio in diretta tv sono portali come quello di Mediaset Premium, che consentono a tutti i propri abbonati di seguire le sfide della propria squadra del cuore (e di tutte le altre incluse nel pacchetto) attraverso i dispositivi mobili, semplicemente installando un’apposita applicazione disponibile sia per piattaforme Android che iOS e prelevabile dai rispettivi Store senza alcun costo aggiuntivo.

In verità, quella offerta oggi da i servizi odierni non é affatto una novità assoluta: l’idea di portare il calcio in diretta sui telefonini degli italiani risale infatti addirittura a dieci anni fa, quando furono introdotti i primi videofonini capaci di connettersi ad internet e di riprodurre filmati. Purtroppo però, a quel tempo non si disponeva ancora di una tecnologia sufficientemente avanzata da permettere la realizzazione di un progetto così ambizioso, ed il sistema fu quindi presto abbandonato. D’altronde, la velocità delle connessioni ad internet era allora estremamente inferiore a quella attuale, il che comportava una riproduzione delle partite instabile e soggetta a continui blocchi; inoltre, il display dei telefonini di allora (che avevano ancora come funzione principale quella delle telefonate) era decisamente troppo piccolo per consentire una visione piacevole delle sfide.

Inutile precisare che problemi di questo genere possono oggi dirsi definitivamente superati: gli smartphone attuali, ed ancor di più i tablet, dispongono infatti di display ampi ed ottimizzati proprio (fra le altre cose) per la visualizzazione di filmati. D’altro canto, tanto la velocità delle connessioni quanto la copertura di internet sono migliorate enormemente, ed in qualsiasi situazione é sempre possibile visualizzare video in alta definizione come appunto la diretta delle partite di calcio. Proprio per questo la riproposizione dell’idea di assistere alle partite dal telefonino sembra oggi aver decisamente conquistato gli italiani, che sempre più numerosi scelgono questa soluzione per essere certi di non mancare mai all’appuntamento con la propria squadra del cuore!

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top