"Dieci punti per un governo riformista e democratico". Oggi Antonio Ingroia lancia il suo manifesto | Tribuno del PopoloTribuno del Popolo
giovedì , 14 dicembre 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:

“Dieci punti per un governo riformista e democratico”. Oggi Antonio Ingroia lancia il suo manifesto

Questo pomeriggio al Teatro Capranica di Roma Antonio Ingroia interverrà per presentare il suo manifesto “Io ci sto”. Tutti si aspettano una discesa in campo da parte dell’ex pm, il quale comincia a definire al sua linea: mi piace il rosso e sogno un governo riformista e democratico. 

Antonio Ingroia presenta il manifesto "Io ci sto"

Sembra tutto pronto per la discesa in campo di Antonio Ingroia. L’ex pm della procura di Palermo, di ritorno dal Guatemala dove si era recato per assolvere ad un incarico Onu, sarà il principale protagonista della manifestazione “Io ci sto” che si terrà questo pomeriggio a Roma presso il teatro Capranica.

Cambiare si può come Yes we can, così come Obama sta ad Antonio Ingroia. Fantapolitica? Lo scopriremo oggi pomeriggio alla convention che lancerà un manifesto programmatico di 10 punti per un governo “riformista e democratico” come l’ha definito lo stesso ex magistrato. Già da giorni si rincorrono indiscrezioni su un possibile futuro in politica per Ingroia. Magistrato stimato da molte aree della società civile per le sue inchieste contro Cosa Nostra, tornato sotto i riflettori per la recente inchiesta sulla trattativa Stato-Mafia che ha portato allo scontro tra la procura ed il Quirinale, Ingroia non ha mai nascosto la sua passione per la politica come testimoniano le sue molteplici apparizioni ad iniziative e dibattiti, su tutte la partecipazione lo scorso anno al congresso del Pdci.

Ultimamente poi, chiamato in causa dal Sindaco di Napoli Luigi De Magistris, l’ex pm di Palermo ha più volte risposto presente senza però mai sbilanciarsi su una sua possibile diretta candidatura. La recente richiesta di un’aspettativa per fini elettorali presentata al Csm ha riacceso i riflettori sul suo eventuale impegno in politica. Staremo a vedere. Come rimangono incognite anche sulla eventuale collocazione politica. Sicuramente a sinistra rispetto all’attuale governo: “Serve un’alternativa a Monti e Berlusconi” va ripetendo da giorni Ingroia. In molti però hanno cominciato a parlare di “quarto polo”, riferendosi alle formazioni in campo già esistenti: quella di Berlusconi, quella di Monti, di Bersani; cinque, se ci si mette in mezzo anche Grillo.
Niente di tutto ciò. In attesa della convention di questo pomeriggio è lo stesso Ingroia a scoprire parzialmente le carte. E lo ha fatto con una lettera spedita all’Huffington Post che ha fatto il giro del web. “L’arancione è un bellissimo colore, come lo è il rosso che mi appiccicavano sulla toga – con una certa malizia, diciamo. Ma Sorensen diceva: mettetemi un’etichetta e sarò un uomo finito”. Così ha esordito il palermitano, salvo poi precisare: “sono il primo firmatario di un manifesto che non è per il quarto polo, né è del movimento Arancione. Sarà [...] una proposta inserire nel dibattito politico pre-elettorale. [...] Mi piacerebbe intanto che questi punti fossero, come si legge nel manifesto “la guida per un serio governo riformista e democratico.

Chiaro riferimento al Pd? A molti è sembrato di sì. Gli ultimi dubbi saranno sciolti di qui a poche ore, ma Bersani comincia a guardare con interesse. Non resta dunque che attendere l’incontro di questo pomeriggio. A parteciparvi saranno gran parte dei firmatari dell’appello “Cambiare si può” e del movimento Arancione lanciato da Luigi de Magistris; con loro, accanto al sindaco di Napoli, siederanno Leoluca Orlando, Antonio Di Pietro, Angelo Bonelli dei Verdi e Oliviero Diliberto del Pdci. Abbiamo in proposito raccolto alcune indiscrezioni dall’ufficio stampa di Antonio Ingroia circa il tenore dell’iniziativa. L’assemblea aprirà con la lettura del manifesto da parte di un’attrice italiana, Elena Cucci, nota per le sue recenti interpretazioni sul grande e piccolo schermo, non ultima quella del film Viva L’Italia con Michele Placido. Come nella pellicola di Massimiliano Bruno, che si conclude con un’inno al diritto dei cittadini di conoscere la verità a proposito di governo e gestione della cosa pubblica, così tanta Costituzione sarà presente nel programma di 10 punti che sarà letto dalla giovane attrice. Al termine di questo momento iniziale la parola passerà ad Antonio Ingroia il quale sarà, secondo quanto riferitoci, l’unico a parlare dal palco del Capranica.

Insomma, non resta che attendere poche ore, la sensazione però è che anche a sinistra si stia profilando una formazione capace di contrastare il vento di antipolitica soffiato da Grillo e dal suo movimento 5 stelle, e di interloquire con il Pd per un futuro governo di riscatto e cambiamento.

 Michele Trotta

VAI SULLA PAGINA FB DEL TRIBUNO

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top