Diritto alla casa. Sono 400.000 le famiglie in difficoltàTribuno del Popolo
sabato , 21 gennaio 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:
Diritto alla casa. Sono 400.000 le famiglie in difficoltà

Diritto alla casa. Sono 400.000 le famiglie in difficoltà

Secondo una stima della Cgil ci sarebbero almeno 400.000 famiglie che avrebbero bisogno di una casa a costi “sostenibili”. Chi vuole realmente risolvere il problema di queste persone?

La crisi economica c’è, morde  e rovina la vita di migliaia di italiani. La politica però sembra affrontare la cosa da un altro punto di vista, con Saccomanni che ha parlato di “ripresa”, uno schiaffo sulla faccia delle decine di migliaia di persone che invece hanno a che fare ogni giorno con la sopravvivenza e la miseria. Secondo una stima della Cgil, in Italia, sarebbero attualmente almeno 400.000 le famiglie che hanno bisogno di un’abitazione a costi sostenibili o di forme di sostegno al reddito” per far fronte alle morosita’. Anche per questo motivo la Cgil ha chiesto che il governo faccia qualcosa per l’emergenza abitativa, magari attraverso una convocazione immediata delle parti da parte del ministro delle Infrastrutture Maurizio Lupi. A esporre il problema ci ha pensato Laura Mariani, responsabile Politiche abitative della Cgil, che ha ricordato come ormai quello abitativo sia un problema a livello nazionale, e che non risolverlo potrebbe sollevare problemi enormi dal punto di vista sociale. Secondo i dati della Cgil dall’inizio della crisi sarebbero stati emessi 265.000 sfratti per morosità, con 140.000 effettivamente eseguiti. Visto e considerato che altri erano stati emessi in precedenza, si stima che ci sarebbero altri 200.000 nuclei familiari con la spada di Damocle di provvedimenti di prossima esecuzione. Anche per questo la Cgil ha suggerito di mettere in campo un fondo per l’affitto dalle dotazioni adeguate e risorse per chi e’ in situazioni di morosita’ o in difficolta’ nel pagamento dei mutui per la prima casa e ampliare l’offerta in affitto residenziale pubblica e sociale, con canoni commisurati ai redditi delle famiglie“. Stranamente però Letta e soci preferiscono ignorare i problemi sociali della gente comune, parlando di aggiustamenti di debito e conti, come se il dramma umano di una famiglia che perde la propria casa fosse alla fine secondario rispetto ai conti in regola.

photo credit: <a href=”http://www.flickr.com/photos/josemanuelerre/6850176000/”>josemanuelerre</a> via <a href=”http://photopin.com”>photopin</a> <a href=”http://creativecommons.org/licenses/by-nd/2.0/”>cc</a>

VAI SULLA PAGINA FB DEL TRIBUNO

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top