Disoccupazione: +50% in sei anniTribuno del Popolo
giovedì , 23 marzo 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:

Disoccupazione: +50% in sei anni

Secondo Prometeia la crisi avrebbe fatto raddoppiare il tasso di disoccupazione italiano negli ultimi sei anni portandolo dal 6 al 12%. Si tornerà ai livelli del passato solamente nel 2020.

L’Italia è in crisi, sembra il segreto di Pulcinella e ormai tutti iniziano ad avere la percezione che qualcosa, rispetto al passato, sia cambiato in peggio. Secondo un rapporto reso pubblico da Prometeia infatti negli ultimi sei anni, ovvero tra il 2007 e il 2013, il tasso di disoccupazione sarebbe aumentato del 50%, passando dal 6% al 12%. Se poi si pensa che solitamente la disoccupazione viene sempre sottostimata da analisi e rapporti si ottiene un quadro reale dello sfascio del Paese. Non solo, sempre secondo Prometeia nel 2014 si supererà la soglia del 12% e tornerà al 9% solamente nel 2020.  ”Il livello del Pil alla fine del 2020 sarà ancora inferiore ai valori pre-crisi (fine anni ’90) di circa il 2%”, ha stimato Prometeia nel suo rapporto “Uno sguardo al 2020″.  Per l’istituto, tra il 2015 e il 2020 il tasso di crescita medio si collocherà stabilmente in territorio positivo (+1,1%) ma in linea con il 2000-2005. Non basteranno cioé 14 anni per recuperare i livelli di crescita perduti: il doppio di quanto, negli anni 90, impiegò la Finlandia, più del triplo di quanto impiegò la Svezia. Anche l’industria è stata colpita duramente dalla recessione e, secondo Prometeia, ridurrà in modo permanente l’occupazione a favore di un incremento di produttività.  E, di conseguenza, “l’input di lavoro complessivo non recupererà i livelli pre-crisi”, proprio soprattutto a causa del settore industriale. “Un sacrificio occupazionale che consentirà però alla produttività media, se non proprio di cancellare 15 anni di stagnazione, quantomeno di invertire la rotta“.

VAI SULLA PAGINA FB DEL TRIBUNO

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top