Esperti raccolgono prove contro le prove Usa sull'attacco chimicoTribuno del Popolo
lunedì , 23 ottobre 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:

Diversi esperti di intelligence hanno smontato le prove Usa sull’attacco chimico del 21 agosto nel corso di una conferenza a Ginevra.

Diversi esperti di intelligence hanno smontato le prove Usa sull’attacco chimico del 21 agosto nel corso di una conferenza a Ginevra. 

Photo Credit

Diversi esperti che hanno partecipato a una conferenza sui diritti umani delle Nazioni Unite a Ginevra hanno messo in seria discussione le immagini dell’attacco chimico mostrate dalla Cnn, la prova invocata da Obama per incolpare Assad ma che non convince gli addetti ai lavori. Secondo diversi esperti le foto e i video sarebbero state artefatte. I membri della conferenza hanno ipotizzato che l’attacco sospetto con il Sarin avvenuto il 21 agosto sarebbe stata una provocazione dei ribelli per invocare un’azione militare contro la Siria e il suo governo che significherebbe una catastrofe umanitaria che investirebbe l’intera regione. Non solo, il possibile attacco americano senza mandato del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite violerebbe la legge internazionale e dovrebbe essere prevenuto dalle Nazioni Unite. Gli esperti di una commissione delle Nazioni Unite hanno analizzato nel dettaglio le prove dei video pubblicati e sembrerebbero propendere per la versione russa, ovvero che siano stati i ribelli sotto falsa bandiera a realizzare l’attacco. Molti membri di intelligence europei e americani negli ultimi giorni hanno tutti parlato di uno scenario di “provocazione” da parte ribelle.

VAI SULLA PAGINA FB DEL TRIBUNO

 

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top