E ora Bersani ha bisogno di tutti | Tribuno del PopoloTribuno del Popolo
giovedì , 23 marzo 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:

E ora Bersani ha bisogno di tutti

Pierluigi Bersani ha vinto la prima battaglia, ma la sua corsa verso Palazzo Chigi  è tutt’altro che in discesa.

Tratto dal Blog di Lorenzo Mauro.

bersani1

La destra pare non esserci, ma non vanno dimenticati nè il ruolo di un Monti sempre più ambizioso e voglioso di restare là dove sta, né le spinte dell’establishment europeo in suo favore. Il leader Pd sembra reggere sulla legge elettorale, che secondo i beninformati resterà il Porcellum. Dunque alla Camera la sua coalizione non dovrebbe avere problemi a raggiungere il 55 per cento. Al Senato, invece, il premio di maggioranza è su base regionale, e se vi sarà un centrodestra organizzato potranno verificarsi alcune sorprese. Ieri sera, comunque, ha vinto anche il progetto politico di Nichi Vendola. Non era facile mobilitare buona parte del proprio elettorato nel sostegno a Pierluigi Bersani,  dopo l’appoggio a Monti, e considerata l’alternativa nuovista rappresentata da Renzi. Il popolo di Sel con la sua scelta ha dimostrato due cose.

La prima è la persistenza della frattura destra/sinistra, che permane più rilevante di quella vecchio/nuovo. “Meglio l’usato sicuro dal profumo di sinistra, che il nuovo che avanza in odore di liberismo”. La seconda evidenza è, ancora una volta, la mancanza di uno spazio per la sinistra di alternativa. Solo qualora si fosse verificato un forte astensionismo tra gli elettori più radicali, si sarebbe potuto ipotizzare lo scollamento tra le due anime della sinistra. Invece, niente di tutto ciò è accaduto. I vendoliani hanno detto centrosinistra, centrosinistra classico. E questa stessa mancanza di prospettive a sinistra, avrà l’effetto di riavvicinare Idv e liste arancioni all’ammucchiata dei progressisti. De Magistris e Ingroia, nonostante le apparenze, lo avevano già confermato: il loro obiettivo è formare l’ala più radicale dei progressisti. La stessa speranza di Antonio Di Pietro. Bersani è d’accordo ma ha un difficile compito: dissimulare. Ricreando l’Unione, ma di nascosto.

VAI SULLA PAGINA FB DEL TRIBUNO

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top