Egitto. Arsenali e fosse comuni. Ecco i perchè dello sgombero delle piazzeTribuno del Popolo
mercoledì , 29 marzo 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:

Egitto. Arsenali e fosse comuni. Ecco i perchè dello sgombero delle piazze

L’ambasciatore egiziano a Roma, Amr Helmy, ha detto all’Ansa che l’esercito avrebbe sgomberato le piazze dopo aver scoperto arsenali di armi e fosse comuni in mano ai manifestanti. Anche i Fratelli Musulmani si sarebbero quindi macchiati di gravi violenze. 

Amr Helmy, ambasciatore egiziano a Roma, raggiunto dai microfoni dell’Ansa ha dato una versione leggermente diversa di quello che starebbe accadendo in Egitto in queste ore. Nelle ultime ore infatti sono arrivati preoccupanti aggiornamenti di quello che accade in Egitto, con oltre quaranta chiese copte assaltate dai manifestanti dei Fratelli Musulmani e poliziotti che sono stati rapiti e uccisi in tutto l’Egitto.  Amr Helmy ha spiegato all’Ansa che le autorità sarebbero state costrette a sgomberare le piazze occupate dai pro-Morsi “specialmente dopo che sono stati scoperti all’interno di questi accampamenti immensi arsenali di armi e fosse comuni per persone decedute da decine di giorni dopo essere state torturate“. Armati di bastoni, spranghe e anche pistole, sono tanti i Fratelli Musulmani che nelle ultime settimane hanno letteralmente occupato diverse piazze, e alcuni di loro hanno rapito, aggredito e intimidito gli oppositori politici, per non parlare delle devastazioni e dei saccheggi. Insomma una visione, quella dell’ambasciatore egiziano a Roma, leggermente diversa dalla visione offerta da Al Jazeera, che presenta al contrario i Fratelli Musulmani come pacifici e inermi. In realtà i Fratelli Musulmani la violenza l’hanno praticata eccome, e sapevano bene che i loro presidi sarebbero stati sgomberati ma hanno voluto sfidare le autorità invocando il martirio.

VAI SULLA PAGINA FB DEL TRIBUNO

 

 

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top