Egitto. Il nuovo governo punta al dialogo con DamascoTribuno del Popolo
giovedì , 19 gennaio 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:
Egitto. Il nuovo governo punta al dialogo con Damasco

Egitto. Il nuovo governo punta al dialogo con Damasco

Il nuovo governo di Al-Sisi in Egitto sembra portare il Paese delle Piramidi verso una direzione diversa da quella che aveva in mente Morsi. Il Cairo ora ha deciso di cambiare registro e di aprire al dialogo con Damasco.

Quando all’ombra delle piramidi sedeva il nuovo “faraone” Mohamed Morsi le cose si mettevano molto ma molto bene sia per gli Stati Uniti, sia per gli interessi dei paesi del Golfo, Arabia Saudita, Qatar in primis. Anche per questo a molti sono saltati i nervi, in primis proprio a Obama che aveva scelto Morsi come cavallo vincente per fare gli interessi a stelle e strisce nell’area. Al-Sisi però sembra avere le idee molto chiare e non sembra volersi fermare di fronte al ricatto americano di sospendere gli aiuti economici al Cairo. Non solo, Al-Sisi sembra anche voler improntare la politica estera egiziana su altre basi. Riguardo a quanto successo in Siria Al-Sisi ha ricordato come Egitto, Algeria, Libano, Iraq e Tunisia sarebbero tutti contrari all’attacco franco-americano a Damasco, e Baghdad e Beirut non hanno nemmeno condannato Damasco per il presunto attacco con il gas avvenuto a Ghouta. “Non sappiamo chi abbia usato le armi chimiche“, ha spiegato il ministro degli esteri egiziano, Nabil Famhi, a sottolineare che il Cairo ora punta sul dialogo con Damasco, e che ancora non è stata esibita nessuna prova che dimostri la responsabilità di Assad. Si tratta di un vero e proprio cambio di rotta rispetto al pieno sostegno offerto ai ribelli siriani che era stato manifestato due mesi fa dal presidente islamista Mohammed Morsi, deposto dal colpo di Stato militare. Si tratta quindi di un cambiamento estremamente negativo per gli interessi americani nella regione, ecco quindi spiegato il rinnovato interventismo della Casa Bianca in Medio Oriente. Del resto Egitto e Siria già in passato avevano fatto fronte comune contro gli interessi dell’Occidente nell’area.

VAI SULLA PAGINA FB DEL TRIBUNO

 

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top