Esercitazioni Nato in chiave antirussa. L'Italia c'èTribuno del Popolo
lunedì , 27 marzo 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:

Esercitazioni Nato in chiave antirussa. L’Italia c’è

La Nato ha inaugurato una esercitazione su larga scala in Europa dell’est per mandare un chiaro messaggio a Mosca. Ovviamente alle operazioni “Steadfast Javelin II” ha partecipato anche l’Italia. Ecco perchè secondo noi ha sbagliato.

L’Italia ripudia la guerra, ormai questa è una filastrocca che conoscono anche i bambini ma che rimane come al solito lettera morta come purtroppo abbiamo avuto modo di verificare negli  ultimi vent’anni, vedi bombardamenti in Libia e guerra in Iraq. Oggi che il mondo sembra vicino a una preoccupante escalation militare l’Italia, è bene che lo si sappia, c’è dentro fino al collo. Non ci credete? basta pensare alla questione annosa degli F-35 per arrivare fino alla questione, secondo noi centrale, del ruolo che ha assunto la Nato nel mondo post-89. Purtroppo, almeno secondo noi, l’adesione stessa dell’Italia alla Nato non viene nemmeno messa in discussione. E infatti l’Italia ha preso parte alla esercitazione su larga scala voluta dalla Nato  cui partecipano anche Polonia, Germania e Paesi Baltici e proseguirà fino a lunedì prossimo. Si tratta dell’esercitazione “Steadfas Javelin II” ed è stata decisa come prova di forza nei confronti della Russia e per rassicurare i paesi dell’Europa orientale. L’esercitazione era stata programmata con il nome ‘Saber Junction’ e doveva riguardare in un primo momento solo forze statunitensi. Sull’onda dell’isteria antirussa scatenatesi in merito all’Ucraina però è stata trasformata in una esercitazione su larga scala che coinvolge centinaia di veicoli e soldati di nove paesi. Si svolge tra  Germania, Estonia, Lettonia, Lituania e Polonia e vi partecipano tra gli altri anche le truppe d’assalto italiane. L’esercitazione,  come scrive il Comando Nato, è “disegnata per dimostrare l’impegno della Nato all’obiettivo fondamentale di salvaguardare la libertà e la sicurezza dei suoi membri e partner“.

VAI SULLA PAGINA FB DEL TRIBUNO

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top