Europa. Il settore pubblico europeo è in pericolo | Tribuno del PopoloTribuno del Popolo
lunedì , 27 marzo 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:

Europa. Il settore pubblico europeo è in pericolo

Il settore pubblico europeo secondo l’Organizzazione internazionale del Lavoro sarebbe in pericolo. Nei prossimi mesi la situazione potrebbe peggiorare.

Il settore pubblico europeo sarebbe in pericolo secondo l’Organizzazione internazionale del lavoro (ilo) che ha pubblicato recentemente un nuovo studio a pochi giorni prima del Consiglio europeo di Bruxelles. Gli “aggiustamenti” senza precedenti nel settore pubblico sommati a una mancanza di dialogo sociale tra governi e dipendenti starebbero minacciando la sicurezza del posto di lavoro, il livello delle retribuzioni,  e anche peggiorato le condizioni di lavoro nel settore pubblico in Europa. Nel documento in questione si è affermato che la pressione per ridurre la spesa pubblica tenderebbe inevitabilmente a favorire gli aggiustamenti quantitativi, con tagli alla spesa, dei posti di lavoro e dei salari nel settore pubblico. Secondo l’esperto dell’Ilo, Daniel Vaughan-Whitehead, “tutti questi cambiamenti non possono essere neutrali per la qualità futura dei servizi pubblici. Questo si può già osservare nell’istruzione e il settore della salute, ma minaccia anche posti di lavoro nella pubblica amministrazione. Secondo l’Ilo, già ora il deterioramento dei salari e delle condizioni di lavoro nel settore pubblico rispetto a quelle nel settore privato avrebbero portato all’emigrazione di alcuni lavoratori, medici, infermieri e insegnanti in particolare. Il vero dramma sarebbe però che il settore pubblico, con la crisi, avrebbe smesso di attirare i giovani laureati qualificati, che fino a questo momento erano stati la sua “linfa vitale”. L’Ilo ha comunque messo in guardia da un peggioramento del clima sociale nel settore pubblico e ha insistito sulla necessità di rafforzare il dialogo sociale tra governo e impiegati. Per Vaughan-Whitehead, infine, elementi quali uguaglianza, dialogo sociale, prospettive di occupazione, condizioni di lavoro e futura efficienza e qualità dei servizi pubblici meriterebbero maggiore attenzione e “solo a queste condizioni i servizi pubblici in Europa potranno continuare a essere una fonte importante di coesione sociale e di crescita economica”.

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top