“Festivaletteratura 2012”: letteratura e tecnologia in diretta “a rete unificata” | Tribuno del PopoloTribuno del Popolo
giovedì , 19 ottobre 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:

“Festivaletteratura 2012”: letteratura e tecnologia in diretta “a rete unificata”

Dal 5 al 9 settembre si svolgerà a Mantova la XVI edizione delFestivaletteratura. Saranno cinque giorni di dibattiti, reading, spettacoli e concerti con artisti provenienti da tutto il mondo. Durante la manifestazione verrà trasmesso un ciclo di incontri letterari “a rete unificata” che avrà come protagonisti Massimo Gramellini, Joe R. Lansdale, Luciano Ligabue, Carlo Magris, Melania Mazzucco, Zygmunt Bauman, Carlo Lucarelli e Natalia Aspesi. Gli eventi saranno trasmessi in diretta su Telecomitalia.com, su Altratv.tv, sulle web tv e sui media digitali locali del network. In live streaming anche sui grandi network editoriali. L’edizione di quest’anno dedicherà un’intera sezione al rapporto tra letteratura e nuove tecnologie.

 

 

Torna il Festival della letteratura di Mantova. Dal 1997 (anno della prima edizione del Festival) fino ad oggi, scrittori e lettori provenienti da tutto il mondo si ritrovano sperimentando nuove modalità di confronto e di ricerca. Festivaletteratura, da sempre domostra un vivo interesse verso tutto ciò che modifica culturalmente il nostro modo di vivere.

Quest’anno il Festival dedicherà un’intera sezione al rapporto tra letteratura e nuove tecnologie indagando, in particolare, sul ruolo del web come vettore culturale in grado di diffondere rapidamente la conoscenza, garantendone al contempo un accesso universale.

Durante i vari appuntamenti che seguiranno, intellettuali come  Fabrizio Tonello (Professore di Scienze politiche) e Roberto Casati (filosofo) ci aiuteranno a capire meglio le trasformazioni culturali in atto. Tonello si occuperà del tema dell’integrazione tra la comunicazione politica tradizionale e gli attuali social media, mentre il filosofo Casati  focalizzerà la sua attenzione sul fenomeno culturale Wikipedia. La grande quantità di informazioni alle quali possiamo oggi accedere attraverso Internet potrebbe costituire paradossalmente una minaccia per la conoscenza. Siamo davvero in grado di distinguere il falso da ciò che è verità? Sarà questo il tema centrale dell’incontro “L’età dell’ignoranza” sul quale i due studiosi si confronteranno.

La giornalista Serena Danna (Corriere della Sera) condurrà due extralab: “Raccontare in rete gli eventi culturali” e “Twitter per letterati”, dedicati alle nuove strategie narrative in rete (ad esempio le brevi narrazioni continue e la riscrittura in centinaia di tweet di celebri romanzi).

L’interessante extralab curato da Giorgio Fontana e intitolato “Uno scrittore dev’essere social?” si concentrerà invece sulla figura dello scrittore. Si discuterà sull’influenza esercitata dai social networks sugli scrittori di professione. Si tratta di un’influenza che tocca anche il settore della divulgazione scientifica. Il filosofo Telmo Pievani si confronterà con il pubblico su “La scienza che passa per il web”: continuamente assistiamo alla proliferazione di blog e forum che fanno errate speculazioni pseudo-scientifiche.

È proprio grazie a questa nuova rivoluzione tecnologica e culturale in atto che sarà possibile trasmettere in diretta “a rete unificata” da questo prestigioso evento un circolo di incontri con molti protagonisti del mondo della letteratura contemporanea. Ecco qui il programma di alcuni incontri culturali trasmessi in diretta su Telecomitalia.com, su Altratv.tv, sulle web tv e sui media digitali locali del network:

Mercoledì 5 settembre alle ore 18.30 da piazza Castello Federico Taddia introdurrà Massimo Gramellini. Giovedì 6 settembre alle ore 18.30 Chiara Codecà intervisterà Joe R. Lansdale autore del celebre romanzo “Acqua buia”, mentre alle 21.30 Giuseppe Antonelli incontrerà Luciano Ligabue autore del libro “Il rumore dei baci a vuoto” (una raccolta di tredici brevi storie). Poi, venerdì 7 settembre alle ore 16.00 Claudio Magris (grande studioso di letteratura mitteleuropea) interverrà al festival con “La verità è più bizzarra della finzione”, sviluppando una riflessione sul rapporto tra vita e finzione letteraria. Alle ore 21.15 dello stesso giorno Giuseppe Antonelli incontrerà Melania Mazzucco. Sabato 8 settembre alle ore 17.00 Riccardo Mazzeo e Luigina Mortari discuteranno su “L’educazione umana” con il sociologo e filosofo polacco Zygmunt Bauman che propone un profondo ripensamento dei modelli educativi adottati nei sistemi scolastici in un periodo caratterizzato da continue rivoluzioni culturali. Infine,  domenica 9 settembre alle ore 11.00 Luigi Caracciolo intervisterà Carlo Lucarelli, mentre alle ore 16.00 Concita De Gregorio (giornalista e scrittrice) incontrerà Natalia Aspesi, autrice del libro “Festival e funerali”.

Oggi siamo chiamati a vivere un tempo scandito da rapidi cambiamenti tecnologici che, inevitabilmente, hanno delle importanti ripercussioni culturali. Coglierne gli effetti sul presente e sul futuro prossimo, riflettere su ciò che rivoluzionerà la nostra quotidianità rappresenta un compito non affatto facile, una sfida per la letteratura contemporanea. Festivaletteratura raccoglie la sfida e traccia per noi lettori un innovativo percorso da seguire in diretta “a rete unificata”.

Luca Greco, www.articolotre.com

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top