Fidel suona l'allarme: "Idee giuste o disastro"Tribuno del Popolo
giovedì , 27 luglio 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:

Fidel suona l’allarme: “Idee giuste o disastro”

Il mondo sempre più unipolare e americanizzato lascia sempre meno spazio alle voci alternative. Fidel Castro dalla sua Cuba affronta i temi contemporanei e paragona i portavoce della nato alle SS naziste, accusando l’Isis di essere una creatura di McCain e del Mossad. Non solo, Fidel ammonisce che presto euro e dollaro verranno sostituiti da rublo e Yuan.

Il mondo sta cambiando ma Fidel Castro, uomo intelligente e sempre al passo con i tempi, continua ad affrontarsi alla contemporaneità con il consueto realismo e pragmatismo. Ritiratosi alla vita pubblica da diversi anni, Fidel ha ammonito da anni che senza un cambiamento di prospettiva e di rotta del capitalismo, l’imperialismo porterà il mondo alla rovina. I fatti purtroppo sembrano dargli ragione, soprattutto alla luce dei fatti in Ucraina e in Iraq. In un editoriale pubblicato dalla stampa ufficiale dell’Avana Fidel Castro ha voluto affrontare tutti i temi caldi e lo ha fatto con il consueto stile pugnace accusando i portavoce della Nato di ricordare le SS naziste ancor più che “a volte indossano completi scuri anche d’estate”,e l’Isis, il feroce Stato Islamico, di essere una creazione del Mossad e del senatore americano John McCain. 

Trionferanno le idee giuste o trionferà il disastro”, questo il titolo della riflessione del Lider Maximo che ha ricordato come, da quando la Comunità Economica Europea, sotto il dettato ferreo e senza condizioni degli Stati Uniti, ha deciso che è arrivata l’ora di una resa dei conti con quello che rimane di due grandi nazioni che, ispirate nelle idee di Marx, erano riuscite a porre fine all’ordine coloniale e imperialista imposto al mondo dall’Ue e dagli Usa”. L’allusione è proprio alla situazione un Ucraina, su cui Castro ha scritto che “molte persone si stupiscono nel sentire le dichiarazioni di certi portavoce europei della Nato, che si esprimono con lo stile e il volto degli SS nazisti” e “a volte indossano perfino completi scuri in piena estate”. Le parole di Fidel potrebbero sembrare forti, ma la Nato forse non appoggia il governo ucraino largamente composto da estremisti di estrema destra che si rifanno direttamente al Terzo Reich? 

Del resto Fidel Castro non ha nascosto l’ottimismo di fronte al corso della storia: “la politica dell’impero è così drammaticamente ridicola che non tarderà molto a finire nella pattumiera della storia”; ma non solo, Fidel ha anche annunciato che dollaro ed euro presto diventeranno carta straccia per lasciare spazio al rublo e allo yuan. Non poteva mancare anche una ricostruzione della vita del senatore McCain, secondo molti l’architetto delle Primavere Arabe, con Fidel che ha ricordato come McCain, allora polota militare, venne catturato nella guerra del Vietnam:  è l’alleato più acritico di Israele nelle reti del Mossad”, e “ha partecipato insieme a questo servizio alla creazione dello Stato Islamico, che ha conquistato una parte importante e vitale dell’Iraq”.

VAI SULLA PAGINA FB DEL TRIBUNO

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top