Filippine. Il governo cede ai ribelli islamici | Tribuno del PopoloTribuno del Popolo
venerdì , 26 maggio 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:

Filippine. Il governo cede ai ribelli islamici

Dopo oltre quarant’anni di confitto che hanno causato oltre 120.000 morti, il governo di Manila ha ceduto ai ribelli e ha raggiunto un accordo di pace per la parte meridionale delle Filippine, a maggioranza musulmana.

La guerra civile in Filippine va avanti ormai da oltre 40 anni e ha causato qualcosa come 120.ooo morti. A ribellarsi contro il governo i ribelli islamici separatisti, e proprio con loro il governo di Manila ha raggiunto un accordo di pace per la parte meridionale delle Filippine, a maggioranza musulmana. Ad annunciarlo il presidente delle Filippine Benigno Aquino. Questo accordo raggiunto tra Manila e separatisti pone quindi le basi per creare entro il 2016 una nuova regione autonoma.Questo accordo apre la strada ad una pace duratura a Mindanao”, ha dichiarato Aquino riferendosi alla regione meridionale dell’arcipelago delle Filippine, quartier generale del Fronte islamico di liberazione Moro (Milf) – circa 12 mila militanti – che dal 1978 combatteva per una maggiore autonomia nel sud del paese. Quattro decenni di conflitto hanno causato nelle Filippine – Paese dove il 94% della popolazione e’ di fede cristiana – 120 mila morti e due milioni di sfollati, contribuendo a mantenere la zona sottosviluppata nonostante la massiccia disponibilita’ di risorse naturali.

VAI SULLA PAGINA FB DEL TRIBUNO

 

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top