Finalmente la politica | Tribuno del PopoloTribuno del Popolo
domenica , 26 marzo 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:

Finalmente la politica

La politica, secondo un’antica definizione scolastica, è l’Arte di governare le società. Il termine, di derivazione greca (da polis ”πόλις”, città), si applica tanto all’attività di coloro che si trovano a governare quanto al confronto ideale finalizzato all’accesso all’attività di governo o di opposizione.

Dopo 3 anni e mezzo di governo Berlusconi e a pochi mesi dal tramonto dell’esecutivo dei tecnocrati, finalmente, al di la del proprio credo politico, ieri sera la politica è tornata protagonista.

Ieri, guardando il confronto tra i 5 concorrenti alle primarie del centro-sinistra, forse a qualcuno sarà scappato un mezzo sorriso. Forse perchè effettivamente è stato un po’ azzardato adattare il format televisivo utilizzato per Obama e Romney, ma forse anche perchè, con il proseguire del dibattito, ci si è trovati di fronte non a delle personalità che hanno fatto spettacolo nel modo di dire le cose, ma che hanno quantomeno cercato di dare spettacolo con le cose che via via stavano dicendo. La Politica. La tanto infangata politica, che negli anni è, purtroppo, diventata sinonimo di termini dispregiativi, che con la parola politica dovrebbero centrare poco. Termini come “ladri”, “noia”, “inutile” sono spesso stati associati alla politica, dando così corda al qualunquismo, a frasi facili, vuote e stupide sentite magari durante i banchetti per le raccolte firme sui referendum, frasi come “sono tutti ladri, sono tutti uguali”, che hanno portato moltissime persone a un totale distacco dalla politica. Si è creato uno strappo, che negli anni ha proseguito nell’allargarsi, fino a diventare una voragine pericolosa nella quale, a tutti i costi, bisogna evitare di cadere. E’ la voragine che si apre ogni qualvolta vi sia una crisi di credibilità della politica, che si aprì nel post tangetopoli, e che diede spazio a Berlusconi e al berlusconismo. La fase politica attuale non è troppo diversa da quella del ’92, ed è dunque dovere di tutti scongiurare l’alba di un’era politica anche solo lontanamente simile a quella che si sta chiudendo.

Ieri sera non sono stati nè fatti nè annunciati miracoli, ma si è dato uno stop netto all’allargarsi della voragine. Ci vorrà certamente del tempo, ci sarà bisogno forse di più di una legislatura seria, a prescindere da chi saranno i leader dei governi, per riavvicinare le persone alla politica, ma questo è probabilmente l’ultimo appello a disposizione per cominciare a tessere una toppa affinchè si possa almeno sperare di chiudere la voragine.

VAI ALLA PAGINA FACEBOOK DEL TRIBUNO

A.Assorgia

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top