Fornero. Oltre al danno le beffe: "Giovani pensino a trovare lavoro"Tribuno del Popolo
lunedì , 24 luglio 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:

Fornero. Oltre al danno le beffe: “Giovani pensino a trovare lavoro”

L’ex ministro del Welfare Elsa Fornero è tornata a dire la sua sui giovani e lo ha fatto poco dopo che il presidente dell’Inps, Tito Boeri, annunciasse che i giovani nati negli anni Ottanta non vedranno che magre pensioni e da plurisettantenni. La Fornero ha pensato bene di invitare i giovani a pensare a lavorare e non alle pensioni. Tanto la sua generazione la pensione ce l’ha…

Essere ventenni o trentenni in Italia è già difficile per diversi motivi, in primis per la difficoltà di trovare un qualsivoglia impiego, anche precario e sfruttato. Eh sì perchè rispetto a qualche anno fa quando l’ex ministro del Welfare apostrofava come “choosy” i giovani, a dispetto dei proclami del governo, basta farsi un giro per interinali o siti dedicati per vedere che non è nemmeno più così facile trovare un lavoro precario e sottopagato. Tito Boeri, presidente dell’Inps, nei giorni scorsi ha lanciato l’allarme circa gli attuali trentenni che dovranno lavorare fino a settant’anni e oltre per percepire pensioni molto bassi per non dire ridicoli. Ennesimo schiaffo a una generazione dimenticata, sfruttata e ora anche derisa. Ma la Fornero non ha perso il vizio di parlare a sproposito e lo ha fatto rilasciando discutibili dichiarazioni ai microfoni di Radio Cusano Campus: “Sul tema pensioni  c’è allarmismo ingiustificato. L’allarme deve essere sul lavoro non sulle pensioni che i lavoratori prenderanno tra quarant’anni. Fatico a immaginare un trentenne che pensa già alla pensione. La pensione non può essere la prima preoccupazione. La mia risposta a questo terrorismo psicologico  è quella di ricordare che le pensioni non ci saranno soltanto se non ci sarà stato il lavoro“. Ma cara Fornero perchè pensi che un giovane lavori? perchè gli piace? Difficile dato che i lavori a cui un giovane può ambire s0no se va bene degli sfruttamenti legalizzati. Se gli si toglie anche il miraggio della pensione che motivazioni potrebbe avere un giovane a lavorare con serietà e impegno? La realtà che forse un ex ministro come la Fornero non può comprendere è che esiste qualcosa di più importante del “lavoro”, ovvero la dignità. In ogni caso ha in parte ragione perchè nessun giovane in Italia si è mai illuso che un giorno avrebbe percepito la pensione, semmai ci si potrebbe chiedere come mai lei e molti altri continuino a percepirla.

VAI SULLA PAGINA FB DEL TRIBUNO

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top