Francia. Il Front National non sfonda, esulta SarkozyTribuno del Popolo
lunedì , 23 ottobre 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:

Francia. Il Front National non sfonda, esulta Sarkozy

Beffa per il Front National che nei ballottaggi di ieri in Francia è stato sonoramente sconfitto e non è riuscito a conquistare nemmeno una regione. Circa il 60% degli elettori si è recato alle urne e ha detto no all’avanzata nera di Marine Le Pen. Alla fine il bilancio parla di sette regioni ai Rèpublicains di Sarkozy e cinque ai socialisti.

Il tanto atteso tifone dell’estrema destra alla fine si è perso per strada, e non era certo ritenuto possibile dopo che il Front National di Marine Le Pen aveva ottenuto un vero e proprio exploit nel primo turno dei ballottaggi per le elezioni regionali. Era stata una vittoria talmente smagliante da pensare che il Fn fosse persino diventato il primo partito in Francia, e in tanti hanno cominciato a parlare di avanzata nera inesorabile nel cuore della Francia, temendo anche che la marea potesse tracimare magari nei paesi vicini come in Italia, dove la Le Pen dispone di diversi imitatori e imitatrici. E invece alla prova del nove il Fn si è squagliato come neve al sole ed è uscito liquefatto dalla tornata elettorale, sconfitto dalla mobilitazione della cittadinanza che si è recata in massa alle urne. Alla fine da essere il partito sicuro della vittoria il Fn si è trasformato nel grande deluso dato che non ha vinto nemmeno una regione delle sei in cui era in vantaggio domenica scorsa. Il 60% degli elettori si è presentato alle urne ed è chiaro che i francesi abbiano fatto una sorta di cordone sanitario per arginare l’avanzata di Le Pen. Esultano Sarkozy e Hollande, consapevoli di essere riusciti almeno per ora a ottenere ancora un pò di ossigeno ma avvisati dai francesi sul fatto che la corda forse è stata tirata sin troppo. Le prossime presidenziali però si terranno nel 2017 e quindi il centrodestra e il centrosinistra avranno un pò di tempo per provare a disinnescare il malcontento sociale su cui ha fatto aggio Marine Le Pen. Anche in Costa Azzzurra la giovane Marion Marèchal-Le Pen è stata sconfitta dal candidato conservatore Christian Estrosi che ha raccolto il 53,8% contro il  suo 46,2%.Dunque il Fn alla fine ha raccolto sei milioni e mezzo di voti, non abbastanza però per trionfare dato che socialisti e repubblicani si sono divisi rispettivamente cinque e sette regioni sulle dodici disponibili. Una sorta di vittoria del fronte anti- Le Pen, con i francesi che hanno dimostrato di saper reagire per fermare quello che reputano come un pericolo per la democrazia e per la repubblica. Per quanto però i francesi si accontenteranno di votare il meno peggio?

VAI SULLA PAGINA FB DEL TRIBUNO

 

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top