Francia. Migliaia di manifestanti in piazza contro la "Ecotax"Tribuno del Popolo
venerdì , 20 ottobre 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:

Francia. Migliaia di manifestanti in piazza contro la “Ecotax”

Migliaia di persone hanno sfilato nella cittadina di Quimper, in Francia, chiedendo la fine della controversa “ecotax” . La polizia ha risposto lanciando lacrimogeni dopo che i manifestanti hanno lanciato pietre e altri oggetti sugli agenti.

Photo Credit  (Reuters / Stephane Mahe)

Anche la Francia si infiamma. Del resto la situazione a Parigi non è delle migliori e la Francia, anche se meno dei paesi mediterranei, ha subito inevitabilmente la crisi economica. Migliaia di manifestanti si sono dati appuntamento per le strade della cittadina bretone di Quimper nella giornata di sabato per una grande manifestazione di protesta contro la controversa “ecotax”. Alla mobilitazione hanno partecipato lavoratori del settore alimentare, pescatori e cittadini comuni, tutti esasperati dal continuo aumento di tasse nel Paese. Alcuni dimostranti hanno poi lanciato pietre e sbarre di ferro contro la polizia prima di cominciare il corteo, e la polizia ha risposto con cannoni ad acqua e lacrimogeni. Secondo le autorità ci sarebbero state ben 10.000 persone in strada, anche se secondo gli organizzatori ci sarebbero state oltre 30.000 persone. Tutti i manifestanti indossavano un cappelo rosso per richiamare la rivolta contro le politiche fiscali di Re Luigi XIV nel Diciassettesimo secolo. La rabbia dei manifestanti è esplosa dopo la decisione del governo di sospendere definitivamente la tassa vera sui veicoli di trasporto di mezzi pesanti superiori a 3,5 tonnellate di beni commerciali. La mossa ha fatto seguito alla rabbia dei coltivatori e del settore alimentare della Bretagna. Il primo Ministro Jean-Marc Ayrault ha suggerito che si tratterà solamente di una sospensione e non di una cancellazione della tassa. In poche parole la Bretagna rispetto alle altre regioni della Francia dispone di molte meno infrastrutture e ferrovie, per questo il commercio locale e i coltivatori sostengono di essere stati duramente sfavoriti in quanto i loro beni devono necessariamente venire trasportati via strada. Molti agricoltori sono ormai esasperati dalle tasse eccessive e hanno deciso quindi di protestare duramente contro Parigi. Secondo recenti statistiche, attualmente ci sarebbero almeno 3,3 milioni di persone senza lavoro nel Paese. Come se non bastasse Francois Hollande è divenuto parallelamente il presidente più impopolare della storia a causa di tasse, politiche di immigrazione e disoccupazione.

VAI SULLA PAGINA FB DEL TRIBUNO

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top