Francia. Strage a Parigi nella redazione di "Charlie Hebdo"Tribuno del Popolo
venerdì , 20 gennaio 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:
Francia. Strage a Parigi nella redazione di “Charlie Hebdo”

Francia. Strage a Parigi nella redazione di “Charlie Hebdo”

Attentatori incappucciati hanno fatto irruzione nella sede del settimanale satirico parigino “Charlie Hebdo” uccidendo 12 persone proprio mentre all’interno si teneva la riunione di reazione. La matrice dell’attentato sarebbe islamica e la Francia è sotto shock. Ora la paura è quello del montare dell’intolleranza nel cuore dell’Europa. 

Dare giudizi o tentare interpretazioni dopo una tragedia del tipo di quella capitata nella redazione di Charlie Hebdo a Parigi è sin troppo facile oltre che inutile dal momento che un massacro di questo tipo si commenta da solo. L’Europa si è svegliata con la paura e la Francia è sotto choc dopo un attentato che lascerà inevitabilmente il segno nella vita dei francesi e degli europei. Si sapeva che la guardia era alta dal momento che il sedicente Stato Islamico aveva minacciato l’Occidente più volte di ritorsioni e attentati per via della guerra in Medio Oriente, ma evidentemente nessuno si aspettava una strage di queste dimensioni all’interno di una sede di un giornale nel cuore della capitale europea. E’ troppo presto per dire se si sia trattato di terroristi organizzati oppure di lupi solitari, ma entrambe le possibilità sono allarmanti in quanto ingenerano il terrore nella popolazione e soprattutto alimentano l’odio nei confronti del diverso esacerbando le divisioni culturali ed etniche nel cuore dell’Europa. Si è trattato comunque di un commando ben preparato che ha ucciso in modo spietato, finendo a terra un poliziotto ferito ed inoffensivo. Sono sembrati terroristi ben preparati, armati con armi pesanti, che sapevano quello che facevano e che soprattutto sono riusciti quasi a sparire nel nulla facendo, speriamo solo momentaneamente, perdere le proprie tracce. Si sarebbe trattato di almeno due individui che dopo aver fatto irruzione alle 11,30 e aver ucciso dodici persone tra cui il direttore della rivista Stephane Charbonnier, altri vignettisti famosi tra cui Cabu e Wolinski oltre a due agenti di polizia. Dopo aver ucciso sono usciti e sono fuggiti in macchina aprendo ben tre conflitti a fuoco con diverse pattuglie della polizia e nell’ultimo quale hanno freddato un agente a terra. Dopo sono fuggiti e in qualche modo hanno fatto perdere le loro tracce. Si tratta quindi di un attentato gravissimo al quale il presidente Hollande ha risposto chiamando all’unità nazionale e promettendo una forte reazione delle autorità transalpine. Sulla base delle prime ricostruzioni gli attentatori avrebbero detto di essere venuti per vendicare il Profeta e avrebbero anche detto di essere di Al Qaeda, di conseguenza l’attentato sarebbe di matrice islamica.

VAI SULLA PAGINA FB DEL TRIBUNO

 

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top