GAZA WRITES BACK: da AUT le testimonianze dei giovani gazawiTribuno del Popolo
domenica , 28 maggio 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:
GAZA WRITES BACK: da AUT le testimonianze dei giovani gazawi

GAZA WRITES BACK: da AUT le testimonianze dei giovani gazawi

Continua il viaggio alla scoperta della libreria AUT. Quest’oggi vogliamo presentarvi uno degli ultimi arrivi che ha attirato la nostra attenzione: Gaza Writes Back. Ma in che contesto si sviluppa questo libro?  La striscia di Gaza è un lembo di terra lungo 45 km da sempre crocevia di uomini e saperi, attualmente abitata da circa 1.8 milioni di persone che la rendono uno dei territori più densamente popolati del mondo…

All’intera popolazione, la maggioranza della quale costituita da profughi, non è permesso uscire a causa dell’assedio. Ci sono due ingressi per entrare nella striscia: il valico di Erez e il valico di Rafah. Entrambi sono controllati dai militari, rispettivamente israeliani ed egiziani. La costa è pattugliata dalla marina che impedisce pescatori di superare le 9 miglia nautiche (teoriche, poiché nei fatti spesso si riducono a 3) dalla riva e nulla può entrare e/o uscire senza autorizzazione. Il confine est della striscia è completamente chiuso dal muro. Non ci sono collegamenti verso l’esterno e l’unico aeroporto della striscia è stato pesantemente bombardato e chiuso nel 2001/2002. La striscia passa sotto controllo israeliano nel 1967 e vengono create subito diverse colonie. Nel 2005 Israele abbandona le colonie e ne trasferisce i suoi abitanti. Nel 2006, dopo le elezioni e la vittoria di Hamas, chiude la striscia relegandola in un isolamento che di fatto dura tutt’ora. Questo è il quadro in cui sono nati e vivono i giovani gazawi. Gaza Writes Back descrive, attraverso i suoi racconti, gli stati d’animo e le sensazioni dei suoi giovani autori durante l’operazione “Piombo fuso” a cavallo tra dicembre 2008 e gennaio 2009 che ha provocato la morte di circa 1350 palestinesi e ne ha feriti più di 5000. Quello che vi offrirà AUT giovedì 14 aprile alle ore 18.30 sarà un percorso letterario attraverso le letture tratte dai 23 racconti, tanti quanti i giorni dell’attacco israeliano, che vi faranno rivivere la cruda realtà con la quale fa i conti quotidianamente la popolazione palestinese di Gaza. Cultura e letteratura in Palestina sono più vive che mai e non hanno alcuna intenzione di arrendersi, ora tocca a noi supportarle.

Stefano Tumolo

Aut II

Ecco il Link all’Eventohttps://www.facebook.com/events/461561364041183/

Tribuno del Popolo 

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top