Germania. La rabbia di Blockupy contro la Bce esplode a FrancoforteTribuno del Popolo
martedì , 17 gennaio 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:
Germania. La rabbia di Blockupy contro la Bce esplode a Francoforte

Germania. La rabbia di Blockupy contro la Bce esplode a Francoforte

Guerriglia a Francoforte dove il movimento contro l’Austerity “Blockupy” ha portato migliaia di persone in piazza per contestare l’inaugurazione della nuova sede della Bce. Si parla di auto delle polizia date alle fiamme, tram, benzinai e negozi assaltati, e di almeno 350 persone arrestate. Eppure l’Ue non sembra minimamente rendersi conto di quanto il malcontento degli europei fermenti, con i media che preferiscono minimizzare a differenza di quanto fatto in altri scenari.  

Se le scene viste a Francoforte si fossero viste a Mosca probabilmente i giornali starebbero parlando di scontri gravissimi e di popolo in rivolta contro la dittatura. Se accade a Francoforte invece, probabilmente, viene derubricato come un fatto di ordine pubblico, come un gruppo di “teppisti” che hanno attentato alla pubblica sicurezza. Eppure a migliaia sono scesi in piazza a Francoforte, in Germania, per contestare aspramente l’inaugurazione della nuova sede della Bce, una istituzione mai come oggi sentita come distante e oppressiva dai cittadini europei, da Atene a Berlino.  Almeno in diecimila hanno deciso di ritrovarsi aderendo all’appello del movimento di Blockupy e ben presto si sono accesi scontri anche molto duri con la polizia terminati con almeno 350 arresti e diverse macchine della polizia date alle fiamme. Gli agenti di sicurezza hanno utilizzato anche gli idranti contro i manifestanti che, stando a quanto riportato dalle cronache, hanno assaltato anche tram e negozi. Difficile gestire la rabbia dei manifestanti che si sono radunati sin dalle prime luci dell’alba tutto intorno al grattacielo che diventerà la nuova sede della Bce. Sin dalle prime ore del giorno sono state create barricate in tutti gli incroci limitrofi, e al termine degli scontri si sono registrati alcuni feriti sia tra i manifestanti che tra gli agenti di polizia. Un vero e proprio scenario di guerriglia urbana che ha obbligato le istituzioni a chiudere una linea della metro e a fermare tutte le linee dei tram. Insomma, si tratta di una vera e propria contestazione in piena regola che però verrà come al solito trattata dai giornali come una questione di ordine pubblico, come un gruppo di teppisti che attacca la città, una vera e propria applicazione del “Doppio Standard” che invece li porta a parteggiare per i “rivoltosi” che si oppongono in altri paesi contro i governi considerati “sgraditi”. Quello che in troppi si rifiutano di comprendere è che il malcontento e il risentimento dei cittadini europei abbandonati dalle istituzioni e soprattutto privi di speranza nel futuro difficilmente si arresterà se le politiche spietate di austerity continueranno, come tutto lascia credere. Sopratutto la guerriglia di Francoforte dovrebbe anche mostrare come anche in Germania, il paese accusato di essere contrario alla fine dell’asuterity, stia germogliando una protesta sociale sempre più capillare e radicale nei confronti di un neoliberismo sempre più dal volto disumano che sta cercando di svuotare di significato le Costituzioni e le sovranità dei singoli paesi, portando anche a una omologazione del pensiero che rischia di diventare sempre più un pensiero unico.

 VAI SULLA PAGINA FB DEL TRIBUNO

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top