Germania. La "zona rossa" infiamma AmburgoTribuno del Popolo
mercoledì , 29 marzo 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:

Germania. La “zona rossa” infiamma Amburgo

Caos ad Amburgo, in Germania, dove la polizia dal 4 gennaio ha il potere di fermare e controllare chiunque si trovi nella “zona rossa” di Sternschanze, un vecchio quartiere della città tedesca dove si trova il centro sociale Rote Flora. Le autorità ora lo vorrebbero sgomberare, scatenando proteste in tutto il quartiere.

La pace sociale non è di casa in Germania come si potrebbe erroneamente pensare credendo alla visione utopistica che alcuni media danno del paese tedesco. I problemi di ordine pubblico e di repressione sono di casa anche lì, ne sanno qualcosa nel quartiere di Sternschanze, ad Amburgo, un quartiere che i cittadini conoscono molto bene dal momento che si trova proprio vicino allo storico quartiere di St.Pauli, un nome che i tifosi Antifa di tutto il mondo conoscono molto bene. Dal 4 gennaio la polizia tedesca di Amburgo, che è formalmente una città-stato, ha ricevuto l’ordine del sindaco, che ha i poteri pari a quelli del governatore i un land, di istituire nel quartiere di Sternschanze una vera e propria “zona rossa” all’interno della quale le forze dell’ordine avranno il potere di fermare per accertamenti chiunque. Era già successo nel 2005, in occasione di alcune manifestazioni, ma si trattava solo di misure temporanea e non sistematiche come in questo caso.

A Sternschanze e nel vicino quartiere di St. Pauli si trovano il centro sociale Rote Flora (attivo dal 1989) e un certo numero di case occupate che svolgono un ruolo attivo nella società avendo accolto, tra le altre cose, anche trecento profughi, di cui settanta provenivano direttamente da Lampedusa. A ottobre la polizia ha avviato dei controlli sui migranti e ha deciso di prepararsi allo sgombero del Rote Flora e delle case occupate, scatenando la prevedibile protesta del quartiere. Il 21 dicembre gli scontri sono esplosi tra migranti e polizia e hanno causato diverse decine di feriti, il preludio a quanto successo sette giorni dopo, quando alcune persone con il volto coperto hanno assalito una stazione di polizia ferendo alcuni agenti. Molti degli abitanti del quartiere sarebbero fortemente contrari alle misure draconiane messe in campo dalla polizia, soprattutto in un periodo in cui in Germania hanno destato scalpore le intercettazioni Usa dell’Nsa e si trova quindi fuori luogo questo eccesso di protagonismo da parte della polizia di Amburgo.

photo credit: <a href=”http://www.flickr.com/photos/rasande/11481631254/”>Rasande Tyskar</a> via <a href=”http://photopin.com”>photopin</a> <a href=”http://creativecommons.org/licenses/by-nc/2.0/”>cc</a>

VAI SULLA PAGINA FB DEL TRIBUNO

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top