Gheddafi. L'ombra della Francia dietro la morte del Colonnello | Tribuno del PopoloTribuno del Popolo
venerdì , 20 ottobre 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:

Gheddafi. L’ombra della Francia dietro la morte del Colonnello

Secondo una indiscrezione del Corriere della Sera a uccidere Muammar Gheddafi sarebbe stato un agente dei servizi francesi e non, come si è detto nella versione ufficiale, un giovane delle Brigate rivoluzionarie libiche.

Tutti vi ricorderete i filmati del linciaggio di Muammar Gheddafi avvenuto il 20 ottobre 2001 in quel di Sirte. La versione ufficiale ci ha raccontato di un giovane, deceduto recentemente per essere stato rapito da alcuni lealisti,  che avrebbe sparato in testa al Colonnello. Il giovane sarebbe stato secondo la vulgata ufficiale un ribelle del Cnt. Ora secondo il Corriere della Sera a sparare sarebbe stato non un giovane ribelle, bensì un agente dei servizi segreti francesi. In Libia  molte volte è stata essa in dubbio la versione ufficiale dei fatti sulla fine del Colonello e questa volta è lo stesso Mahmoud Jibril, ex premier del governo transitorio e ad oggi in lizza per le nuove elezioni, a tirar fuori una nuova versione: un complotto ordito da un servizio segreto estero. Senza l’intromissione straniera insomma, non è affatto detto che il Colonnello sarebbe stato sconfitto tanto in fretta. “Fu un agente straniero mischiato alle brigate rivoluzionarie a uccidere Gheddafi”, avrebbe dichiarato Jibril. La risposta più diffusa a questo tipo di allusione è che se si tratta di un agente straniero, quasi sicuramente si tratta di un francese. Questo perché l’allora presidente Sarkozy aveva tutti i motivi per volere la fine del Colonello che aveva minacciato di rivelare i dettagli dei sui rapporti con il presidente francese.  In sostanza quindi si sarebbe trattato di un vero e proprio omicidio organizzato per evitare che Gheddafi potesse parlare di fronte a un Tribunale, rivelando scottanti retroscena dei suoi rapporti con l’Occidente. Inoltre se la voce dovesse essere confermata si aprirebbe un grande interrogativo in merito alle responsabilità della Francia anche nell’aver scatenato il conflitto.

VAI SULLA PAGINA FB DEL TRIBUNO

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top