Giappone. Elicottero Usa cade su centro abitato a Okinawa. Protestano i cittadiniTribuno del Popolo
sabato , 21 ottobre 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:

Giappone. Elicottero Usa cade su centro abitato a Okinawa. Protestano i cittadini

Polemiche a non finire ad Okinawa, in Giappone, dove qualche settimana fa durante una esercitazione un elicottero è caduto su una zona abitata. Il 16 agosto gli Usa hanno ricominciato gli addestramenti senza colpo ferire. 

Il 16 agosto l’esercito americano ricominciava con gli addestramenti dei suoi elicotteri HH-60 a Okinawa, appena undici giorni dopo un fatale incidente occorso proprio a un elicottero americano, caduto sull’abitato. Le operazioni sono ricominciate senza prima aver determinato la causa dell’incidente del 5 agosto, quando un HH-60 è caduto nel villaggio di Ginoza, a pochi chilometri da Okinawa. “E’ deprecabile che le forze armate americane ricomincino gli addestramenti mentre la cusa dell’incidente deve ancora essere appurata“, si è sfogato un ufficiale della prefettura di Okinawa. Anche per questo le autorità cittadine inoltreranno una protesta contro la decisione di riprendere gli addestramenti da parte americana, ma come molte altre quasi sicuramente rimarrà inascoltata. Ha parlato a riguardo anche il sindaco di Ginoza: “Le forze armate americane hanno imposto di continuare con le operazioni di volo mentre noi siamo furiosi per i nuovi test che, anche se siamo ancora sotto occupazione americana, cosa che non si può perdonare“. Proteste sono arrivate anche dal sindaco della vicina località di Kadena: “Le forze armate americane hanno confermato la sicurezza dell’aereo. Quindi perchè è avvenuto l’incidente? E’ naturale per noi pensare che ci siano altre cause. E’ inaccettabile e protesto contro le operazioni degli elicotteri“.

Un membro dei comunisti giapponesi, Kayo Sogi, ha rincarato la dose: “Gli elicotteri sono molto obsoleti oggi. Essi hanno operato per più di trent’anni, è impensabile mettere la priorità agli esercizi di addestramento militari basati su una conclusione non scientifica che mette a rischio la salute della popolazione locale”  Anche per questo la popolazione locale vuole dire basta a una lunghissima serie di soprusi perpetrati dagli Stati Uniti impunemente ormai da decenni. Furti, stupri, omicidi, danneggiamenti stradali, il tutto viene giudicato solo dagli stessi americani, il che significa una forte sensazione di impunità.

VAI SULLA PAGINA FB DEL TRIBUNO
Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top