Giappone. Gli Usa testarono armi biologiche ad Okinawa negli anni SessantaTribuno del Popolo
giovedì , 27 luglio 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:

Giappone. Gli Usa testarono armi biologiche ad Okinawa negli anni Sessanta

Gli Stati Uniti avrebbero sperimentato armi biologiche ad Okinawa, in Giappone, nei primi anni Sessanta, lo ha rivelato l’agenzia nipponica Kyodo, che ha citato alcuni documenti ufficiali degli Usa.

La notizia è clamorosa ma neanche troppo inaspettata: gli Usa avrebbero testato armi biologiche nella prefettura di Okinawa negli anni Sessanta. La regione di Okinawa infatti era sotto il controllo americano, e all’epoca, nel pieno della Guerra Fredda, la Casa Bianca sperimentava continuamente nuove armi. Secondo l’agenzia nipponica Kyodo, che ha comunque citato fonti militari americane ufficiali, le autorità Usa avrebbero rilasciato un fungo noto come “il fallimento del riso” nei campi di Okinawa almeno una dozzina di volte tra il 1961 e il 1962, questo per studiarne gli effetti sulle coltivazioni. Il fungo in questione è devastante per la coltura del riso, e rappresenta una seria minaccia per le popolazioni mondiali che dipendono da essa. Il suo utilizzo deliberato rientra nella categoria di arma biologica, e secondo Kyodo gli americani avrebbero cercato di sperimentare quest’arma per utilizzarla contro la Cina e l’Asia meridionale. Insomma nel corso del XX secolo gli americani hanno utilizzato luoghi abitati da civili, vedi Puerto Rico, Hawaii e Utah, per testare armi biologiche.  Nel 1969 Washington ha deciso di abbandonare simili test, sei anni prima dell’entrata in vigore della convenzione internazionale contro l’utilizzo di armi biologiche.

VAI SULLA PAGINA FB DEL TRIBUNO

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top