Gli Usa suonano i tamburi di guerra in Sud Corea con il ThaadTribuno del Popolo
mercoledì , 18 ottobre 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:

Gli Usa suonano i tamburi di guerra in Sud Corea con il Thaad

Gli americani hanno deciso di installare un sistema antimissile in Corea del Sud chiamato Thaad. In teoria si tratta di una misura di “difesa” per Seoul per ripararla dalla presunta minaccia della Nord Corea ma la Cina è convinta che sia Pechino e non Pyongyang il vero obiettivo delle mire americane nella regione.

In molti pensano che sia assolutamente normale che gli Stati Uniti tornino a occuparsi del Sud-Est asiatico in quanto la Cina è una potenza in ascesa e gli Usa hanno tutto l’interesse ad arginarne la crescita con ogni mezzo, anche quello della deterrenza militare. La Thaad, ovvero Difesa d’area terminale ad alta quota, è il sistema americano antimissile che verrà installato in Sud Corea nel futuro prossimo, come peraltro annunciato da un comunicato congiunto tra i ministeri della difesa di Usa e Corea del Sud. Ovviamente nel comunicato Usa e Sud Corea promettono che si tratti unicamente di una difesa contro la Nord Corea, ma a Pechino non l’hanno presa proprio così e hanno subito intuito che si tratti di una minaccia rivolta direttamente contro di loro. E dire che proprio la Cina aveva appoggiato le recenti sanzioni Onu contro la Nord Corea per via del lancio di test nucleari da parte di Pyongyang e del lancio di missili a medio raggio, ma Pechino si è sempre opposta in modo netto all’installazione del Thaad, accusando che si tratti di in realtà di una mossa che metterebbe a rischio la sicurezza nell’area. Insomma si tratterebbe di un cavallo di Troia utilizzato in realtà che espandere il raggio d’azione dei radar americani fin sul territorio cinese , del resto la Nord Corea non può certo minacciare il territorio americano con i suoi missili. In ogni caso il portavoce del ministro degli esteri cinesi Hong Lei, ha esortato in modo piuttosto chiaro Usa e Sud Corea a interrompere immediatamente lo sviluppo della Thaad e a “non intraprendere altre azioni che complichino la situazione regionale e mettano a repentaglio gli interessi strategici di sicurezza cinese“, ma inutile dire che gli Usa non hanno alcuna intenzione di ascoltare questo invito. Secondo l’agenzia stampa sudcoreana Yonap inoltre l’installazione dovrebbe avvenire entro la fine del 2017 .

Tribuno del Popolo

 

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top