Gran Bretagna. Cresce il numero di immigrati disoccupatiTribuno del Popolo
mercoledì , 20 settembre 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:

Gran Bretagna. Cresce il numero di immigrati disoccupati

Il numero di migranti in Gran Bretagna che non trovano un impiego è aumentato al 42%, per un numero totale di 600,000 persone.

(AFP Photo/Carl de Souza)

Il numero di immigrati che si sono recati in Gran Bretagna e non hanno trovato un impiego ha raggiunto la soglia preoccupante del 42% per un numero totale di seicentomila persone, come sottolineato da uno studio dell’Unione Europea pubblicato proprio quando il governo di Londra sta mettendo in atto strette misure per fermare l’immigrazione. Il rapporto dell’Ue è stato ottenuto dal giornale britannico The Sunday Telegraph, e ha mostrato che  il numero di migranti disoccupati è cresciuto drasticamente negli ultimi cinque anni. L’afflusso di cittadini dell’Ue senza lavoro ha messo sotto pressione il sistema lavoro britannico, aumentando le proteste dei conservatori che vorrebbero tagliare il welfare e i servizi sociali. Lo studio ha riportato anche  che la crescita di migranti disoccupati europei in Inghilterra negli ultimi tre anni è aumentato vertiginosamente; la maggioranza dei migranti viene dall’Europa dell’Est, ma è in aumento anche l’arrivo di migranti dall’Europa Mediterranea, specialmente da Grecia, Portogallo, Spagna e Italia. L’aumento maggiore dell’immigrazione è avvenuto tra il 2009 e il 2011, e il numero di migranti dell’Ue  che cercano lavoro in Gran Bretagna è aumentato del 73%, mentre il totale della popolazione migrante è aumentata solo del 28%. Tutto ciò avviene proprio mentre il governo britannico sta discutendo di una nuova legge sull’immigrazione per prevenire la richiesta di benefici sociali da parte di migranti disoccupati, e la legge dovrebbe divenire realtà entro la primavera del 2014.

VAI SULLA PAGINA FB DEL TRIBUNO

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top