Grecia. Cibi scaduti in vendita per la crisiTribuno del Popolo
martedì , 23 maggio 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:

Grecia. Cibi scaduti in vendita per la crisi

In Grecia la crisi non è mai finita. Il governo ellenico per sanare la piaga della malnutrizione infantile a causa della crisi economica ha deciso di vendere nei supermercati il cibo scaduto. 

La Grecia è dietro l’angolo, è impossibile quando non vergognoso girare la testa dall’altra parte, fare finta di nulla. La crisi economica esiste, c’è, e ha messo in ginocchio anche il nostro Paese, quindi fingere di non vedere quello che sta succedendo nel paese ellenico è semplicemente inutile, ancor più che quanto succede ad Atene prima o poi potrebbe riguardare da vicino anche noi. Dal 1 settembre 2013, per far fronte ai rigori della crisi economica e alla malnutrizione infantile, i negozianti ellenici sono autorizzati a esporre e vendere a basso costo e per un periodo limitato prodotti alimentari scaduti. Il provvedimento è stato fortemente voluto dal ministero dello Sviluppo del governo Samaras, ma la sua proposta ha scatenato feroci polemiche soprattutto tra le associazioni dei consumatori. Da più parti l’esecutivo ellenico è stato accusato di calpestare la dignità del popolo greco, costringendolo a sfamarsi con cibi di scarto, che potrebbero mettere a rischio la salute dei consumatori. Molti negozianti poi hanno deciso di opporsi a questa decisione e di non vendere i prodotti indicati dal decreto ministeriale, che esclude solo bar e ristoranti dalla vendita di prodotti scaduti. Le principali catene elleniche per la distribuzione alimentare hanno annunciato che non seguiranno il provvedimento del dicastero dello Sviluppo e non dedicheranno “scaffali speciali con cibo scaduto” ai consumatori più poveri. Samaras ha poi cercato di sminuire la portata del suo provvedimento sostenendo che i medi avrebbero diffuso “false informazioni” e che in realtà i cibi scaduti sarebbero ancora commestibili anche diverso tempo dopo la data di scadenza. Con un Pil che è sceso, solo quest’anno, di un altro 4,4%, ecco che i cittadini ellenici non possono essere molto ottimisti, soprattutto perchè in Germania in vista delle imminenti elezioni i toni nei confronti della Gracia si sono inaspriti, vedi Angela Merkel che ha detto chiaramente che la Grecia non doveva entrare nell’UE. I greci hanno reagito con orgoglio negli ultimi due anni e hanno cominciato a consumare in massa prodotti ellenici, tanto che tutti i McDonald’s del Paese sono chiusi, l’ultimo ha chiuso a Salonicco solo pochi giorni fa. 

VAI SULLA PAGINA FB DEL TRIBUNO

 

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top