Grecia. Ecco la ricetta della Troika: lavorare 13 ore al giorno, 6 giorni su 7 | Tribuno del PopoloTribuno del Popolo
domenica , 24 settembre 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:

Grecia. Ecco la ricetta della Troika: lavorare 13 ore al giorno, 6 giorni su 7

Crisi, capitolo secondo: l’instaurazione della schiavitù. Proprio così, dato che i conti non tornano addio 8 ore al giorno di lavoro, e addio anche al sabato e domenica di festa. Questo è il “piano” della Troika per Atene. 

C’è la crisi? Non temete, ci pensa la Troika. Proprio così, i rappresentanti, tedeschi ovviamente, della Troika (Matthias Mors per la Commissione Europea e Klaus Masuch per la Bce, più il danese Poul Thomsen per il Fmi) hanno voluto tranquillizzare il governo greco mostrando la propria soluzione, tutta particolare, alla crisi. Già il quotidiano britannico Guardian aveva fatto succose anticipazioni, ma la realtà ha superato persino la fantasia. I fanatici neoliberisti che hanno l’Europa in pugno infatti, suggeriscono ad Atene di sgretolare ogni residuo diritto dei lavoratori, quale ricetta migliore per andare contro la crisi? Addio settimana lavorativa di cinque giorni, addio limiti agli orari di lavoro! Sembra una battuta, ma è così. Con una proposta degna del Terzo Reich, e questa volta non ci sembra davvero di esagerare, in una lettera inviata dalla troika  si leggono queste proposte: “aumentare il numero massimo di giorni di lavoro a sei settimanali per tutti i settori”. In sostanza quindi i greci che hanno un lavoro dovranno sudarselo, lavorando sei giorni su sette, e magari arrivando persino , udite udite, a 78 ore lavorative a settimana!!!!  Tutto questo, naturalmente, secondo la troika per rilanciare la competitività ellenica e il mercato del lavoro.”La disoccupazione è troppo elevata e sono necessarie politiche per impedire che essa divenga strutturale“, ci spiega la Troika…che suggerisce ad Atene anche di ridurre le pensioni minime, di licenziare ancora impiegati pubblici e di decurtare ancora gli stipendi. Insomma quando si dice che i greci se la sono cercata i tedeschi evidentemente ci credono per davvero. Al posto che pretendere 13 ore di lavoro settimanale però, a proposito di Terzo Reich, forse Berlino potrebbe pensare di pagare finalmente i rimborsi dei danni della Seconda Guerra Mondiale, circa 500 miliardi di euro. Eh no, quello no…vero troika?

VAI SULLA PAGINA FB DEL TRIBUNO

 

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top