Grecia. Governo regge a mozione di sfiducia di SyrizaTribuno del Popolo
domenica , 24 settembre 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:

Grecia. Governo regge a mozione di sfiducia di Syriza

Il governo di Samaras in Grecia ha superato il voto di sfiducia in Parlamento voluto dal partito Syriza. La mozione era stata proposta all’indomani dello sgombero della tv di Stato Ert avvenuta giovedì notte.

Atene ha resistito a un voto di sfiducia in Parlamento con Samaras che almeno per il momento può tirare un sospiro di sollievo. A proporre il voto di sfiducia è stato il partito di estrema sinistra Syriza di Tsipiras, ma alla fine per la sfiducia hanno votato solo 124 deputati contro i 151 che erano richiesti. Ben 153 deputati invece hanno votato contro, facendo così rimanere in piedi il governo. Hanno appoggiato la mozione i deputati comunisti, i populisti di destra Greci Indipendenti, e persino i neonazisti di Alba Dorata. La mozione era stata proposta giovedì, all’indomani dello sgombero della sede della televisione di Stato Ert che era stata chiusa già a giugno per decisione del governo Samaras al fine di soddisfare le richieste di tagli operate dai creditori internazonali. A quel punto Tsipiras ha fiutato la situazione e ha colto l’occasione del voto per criticare il premier ellenico e accusarlo di farsi dettare l’agenda dai paesi stranieri e di voler continuare a tassare i poveri per proteggere i ricchi. Samaras ce l’ha fatta a evitare il peggio, ma comunque migliaia di persone hanno raccolto l’appello di Syriza radunandosi in Piazza Syntagma proprio davanti al Parlamento mentre si discuteva della mozione di sfiducia. Alexis Tsipras aveva lanciato un duro attacco al premier in parlamento. “abbiamo proposto una mozione di censura, perché avete fallito su tutto. Il popolo viene trattato come spazzatura“. Tsipras ha poi promesso che un governo di Syriza cancellerebbe tutte le misure dettate dai memorandum di Unione Europea e Fondo Monetario Internazionale. Una deputata del Pasok ha comunque votato a favore della mozione di Syriza, e per tutta risposta è stata subito espulsa dal partito. Syriza si conferma quindi come l’unica forza in grado di opporsi al governo di larghe intese.

photo credit: <a href=”http://www.flickr.com/photos/popicinio/7151845463/”>Adolfo Lujan</a> via <a href=”http://photopin.com”>photopin</a> <a href=”http://creativecommons.org/licenses/by-nc-nd/2.0/”>cc</a>

VAI SULLA PAGINA FB DEL TRIBUNO 

 

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top