Grecia. Il 60% dei giovani è senza lavoroTribuno del Popolo
martedì , 17 gennaio 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:
Grecia. Il 60% dei giovani è senza lavoro

Grecia. Il 60% dei giovani è senza lavoro

 

Secondo un rapporto pubblicato da Elstat in Grecia circa il 60% dei giovani sarebbe senza lavoro. Un dato devastante che la dice lunga sulla situazione sociale ed economica ad Atene. 

Ricordate le immagini di piazza Syntagma avvolta nei fumi dei lacrimogeni? Risalivano a qualche mese fa, quando il popolo greco manifestava la sua rabbia nei confronti di un governo che ha accettato in modo prono e rassegnato i diktat dell’Ue, condannando il Paese alla recessione e alla miseria. La Grecia sembra purtroppo ancora molto lontana da una ripresa come sottolineato da un rapporto pubblicato ieri dal servizio di statistiche greco Elstat secondo cui circa il 58,8% dei giovani greci sarebbe senza occupazione, per non parlare del 27,9% a livello nazionale. Nel giugno 2012 la disoccupazione era del 24,6%, mentre nel maggio 2013 è salita al 27,6%. Insomma, sei giovani su dieci sotto il 24 anni sono senza occupazione, ben il 4% in più rispetto all’anno precedente. Atene si trova ormai in recessione da sei anni, e da quattro sta applicando una rigida politica di austerity imposta dalla Troika in cambio di prestiti finanziari. Secondo i dati dell’Ue, la Grecia è il paese europeo più colpito dalla disoccupazione, seguito dalla Spagna (27,6% della popolazione attiva in maggio). I meno colpiti sono Austria (3,8%) e Germania (5,3%). In agosto Yannis Stournaras, ministro delle Finanze, ha riconosciuto che è assai probabile che il suo paese necessiterà di altri prestiti finanziari del valore di dieci milioni di euro. Stournaras ha sottolineato che non si tratta dell’ennesimo piano di salvataggio, bensì di un “sostegno economico” e che dunque non saranno intraprese nuove misure di austerità.In settembre, Atene ha preso in considerazione persino la vendita del suo patrimonio nazionale, come propostole dai suoi creditori internazionali in modo da cancellare entro il 2016 i 50 miliardi di euro consegnatole come parte di un piano di salvataggio.

VAI SULLA PAGINA FB DEL TRIBUNO

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top