Grecia. L'Uscita dall'Euro non si può più escludereTribuno del Popolo
martedì , 24 ottobre 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:

Grecia. L’Uscita dall’Euro non si può più escludere

Ancora non si sa che cosa succederà ad Atene nei prossimi giorni, quello che si sa è che dopo la vittoria del “No” la possibilità dell’ uscita della Grecia dall’Euro è diventata reale. Al punto che nemmeno più gli addetti ai lavori si sentono di escluderla.

In realtà si tratta della scoperta dell’acqua calda, tuttavia il fatto che la possibilità dell’uscita della Grecia dalla zona Euro ora venga apertamente evocata anche dagli addetti ai lavori la dice lunga sull’incertezza della situazione. Vladis Dombrovskis, vicepresidente della commissione europea, ha detto chiaramente che senza un ritorno della fiducia non si potrebbe escludere l’uscita della Grecia dall’euro. Parole pesanti come pietre anche se tutte le parti in causa continuano a dire di voler trovare un’intesa che scongiuri questa possibilità. Del resto il presidente della Commissione europea Jean-Claude Juncker è intervenuto sulla questione davanti all’Europarlamento e lo ha fatto come di consueto utilizzando toni duri e poco concilianti nei confronti di Atene. Juncker ha ricordato che in Europa ci sono 19 democrazie e che “nessuna vale più delle altre“.  Insomma le parti continuano a trattare ma sembra quasi che in qualche modo la strada per Atene sia stata già scritta. Non a caso sempre il solito Juncker con il suo consueto pragmatismo ha voluto ricordare che il popolo greco ha votato “no” a “un testo che non è più sul tavolo”. Come a voler dire che ormai anche la vecchia proposta è da considerarsi vecchia, e probabilmente le richieste dei creditori saranno ancora più salate. E se non si è trovato l’accordo prima figurarsi se i creditori dovessero impuntarsi per far pagare ad Atene il suo coraggio di aver detto “no” a una Eurozona ingiusta e sempre più de-umanizzata. Non a caso sempre Juncker ha detto che, pur rispettando il referendum, tuttavia non “ha capito” cosa sia stato effettivamente chiesto ai cittadini ellenici. L’atteggiamento pragmatico delle istituzioni europee quindi induce a credere che non ci saranno concessioni a Tsipras, di conseguenza la possibilità di una Grexit diventa reale, al punto che anche JP Morgan inizia a parlarne concretamente.

VAI SULLA PAGINA FB DEL TRIBUNO

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top