Grecia. Per la crisi ormai mancano i medicinali | Tribuno del PopoloTribuno del Popolo
mercoledì , 29 marzo 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:

Grecia. Per la crisi ormai mancano i medicinali

Nonostante le tante parole sui possibili aiuti da destinarsi ad Atene, in Grecia iniziano a scarseggiare i medicinali. Così, a dispetto delle parole della Troika, a pagare sono i cittadini più deboli, quelli che non hanno alcuna colpa nell’aver determinato la crisi. 

La crisi in Grecia non è stata sicuramente determinata da giovani, anziani e malati, tuttavia sono proprio loro quelli che sono alle prese maggiormente con le difficoltà sociali e materiali da essa derivanti. E’ ormai da molto che i greci stanno facendo i conti con crescenti difficoltà nel trovare medicine nelle farmacie elleniche, questo a causa della mancanza di rifornimenti. Come se non bastasse i  medici dell’ospedale Tzaneio del Pireo hanno reso noto di aver finito le scorte di farmaci antiretrovirali e quindi di non poterli piu’ somministrare ai pazienti affetti da HIV, il virus dell’Aids. Una vera e propria emergenza sociale che meriterebbe la massima attenzione non solo in Grecia, ma anche in quell’Europa che ha ormai dimenticato il significato della parola “solidarietà”.  Theodoros Abatzoglou, capo dell’Associazione dei Farmacisti panellenici, ha reso noto che si registrano carenze di medicinali parziali, o in alcuni casi complete, in gran parte perché le aziende farmaceutiche che producono in Grecia preferiscono esportare i loro farmaci perché ottengono profitti maggiori in quanto la spesa pubblica per i medicinali e’ stata drasticamente ridotta. Senza l’intervento del governo insomma, queste aziende farmaceutiche preferiscono smistare altrove i loro farmaci, con buona pace per i malati ellenici. Inoltre la crisi del sistema sanitario greco ha reso impossibile per l’Istituto ellenico per l’assistenza sanitaria onorare i debiti con le farmacie; di conseguenza non sono più in grado di ricevere i rifornimenti di medicinale dai fornitori. L’EOPYY al momento dovrebbe ancora rimborsare alle farmacie qualcosa come 120 milioni di euro, e questo solamente per agosto, altri 125 poi dovrà tirarli fuori per settembre, e altri 300 per il 2011. Insomma, il sistema sanitario greco è già collassato, e ora si cerca solamente di riuscire a salvare il salvabile.

VAI SULLA PAGINA FB DEL TRIBUNO

 

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top