Grecia. Piazze in fermento per i nuovi tagliTribuno del Popolo
giovedì , 19 ottobre 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:

Grecia. Piazze in fermento per i nuovi tagli

Questa sera il Parlamento greco voterà le nuove misure di austerity imposte dalla Troika che prevederanno migliaia di tagli nel settore pubblico. Non si arrestano le proteste di piazza.

Photo Credit

Ostinata la Troika continua la sua politica di tagli spietati, e ancora più ostinato il popolo ellenico continua a opporsi scendendo in piazza per manifestare la propria contrarietà a una cura che sta, letteralmente, ammazzando il paziente. Sin dalle prime luci di oggi le proteste sono cominciate ad Atene in vista del voto del Parlamento greco di questa sera, un voto scontato dal momento che la Troika ha lasciato il governo di Samaras con le spalle al muro. Si tratta di un pacchetto di tagli pesantissimo vincolato al ricevimento degli aiuti di salvataggio previsti. La proposta di legge prevede la messa in mobilità di 12.500 lavoratori statali, soprattutto insegnanti e dipendenti dei Comuni, nell’ambito di un programma che li sottopone a trasferimenti e possibili licenziamenti; inoltre dovranno essere compiuti 13mila licenziamenti entro la fine dell’anno. Insomma una vera e propria misura draconiana cui si oppongono sempre più settori della società ellenica, anche i sindaci che si sono radunati ad Atene provenienti da tutto il Paese per marciare per il terzo giorno consecutivo di fronte al Parlamento. Con loro anche gli agenti della polizia municipale che sono scesi in strada a bordo di motociclette e auto di servizio. In fermento anche studenti, attivisti e militanti di sinistra, con il clima che si fa via via sempre più pesante per le strade della Capitale.

VAI SULLA PAGINA FB DEL TRIBUNO

 

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top