Grecia. Primo sciopero di 24 ore del 2013 paralizza il Paese | Tribuno del PopoloTribuno del Popolo
venerdì , 22 settembre 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:

Grecia. Primo sciopero di 24 ore del 2013 paralizza il Paese

La Grecia oggi è stata paralizzata per il primo sciopero generale di 24 ore del 2013 indetto dai sindacati Adedy e Gsee. La situazione nel paese ellenico è difficile a causa dell’elevatissima disoccupazione che raggiunge il 60% tra i giovani. 

Grecia_Parlamento

Grecia paralizzata oggi per il primo sciopero di 24 ore organizzato in questo 2013 da i due principali sindacati del Paese, Adedy e Gsee. Hanno incrociato le braccia anche i lavoratori del trasporto pubblico e degli ospedali, mentre sono rimaste chiuse anche scuole e uffici pubblici. Si tratta di un grande sciopero generale indetto contro le misure di austerity adottate dal governo di Atene sin dallo scorso novembre. Lo sciopero dovrebbe lanciare un avvertimento sociale prima dell’arrivo ad Atene, previsto all’inizio di marzo, della troika di creditori (Ue-Bce-Fmi) che dovrà giudicare il rispetto da parte del governo greco dei suoi impegni sul rigore e sulle riforme, condizione per la prosecuzione del versamento del prestito Ue-Fmi che alla fine del 2014 ammonterà a un totale di 240 miliardi di euro. Intanto mentre migliaia di lavoratori sono scesi per le strade di Atene, i greci sono alle prese con una crisi economica devastante che sta distruggendo il tessuto sociale ellenico. Anche il presidente francese Francois Hollande, ieri presente ad Atene, ha dichiarato che la Grecia “ha bisogno di uscire dalla crisi e per farlo l’austerità da sola non basta“. Su questo almeno in Grecia sembrano essere quasi tutti d’accordo, tranne il governo che invece continua a eseguire i diktat della Troika in modo spietato. E così quella ellenica appare come una società ormai quasi collassata, con migliaia di persone che non ce la fanno nemmeno più ad arrivare a fine mese, è alle prese con una disoccupazione che ormai ha superato il 60% tra i giovani e il 30% totale. Lo sciopero indetto per oggi sarà solo il primo di una lunga serie di proteste, l’ennesimo grido disperato del popolo greco verrà udito sin dentro le stanze del governo di piazza Syntagma? Anche se forse dovrebbero raggiungere i salotti europei per sperare in qualche cambiamento concreto.

VAI SULLA PAGINA FB DEL TRIBUNO

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top