Grecia-Russia, contatto?Tribuno del Popolo
martedì , 30 maggio 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:

Grecia-Russia, contatto?

Il governo di Mosca starebbe pensando di concedere alla Grecia nuovi prestiti e soprattutto uno sconto consistente sul prezzo del gas. Nei prossimi giorni il primo ministro ellenico, Alexis Tsipras, si incontrerà con Vladimir Putin, un incontro che si preannuncia molto importante per il futuro delle relazioni di Mosca con l’Ue.

Da diversi giorni già una certa stampa europea favoleggia circa l’incontro che si terrà nei prossimi giorni tra Alexis Tsipras e Vladimir Putin, ed è indubbio che quegli stessi che hanno scommesso duro sullo strappo Ue-Mosca in Ucraina difficilmente vedranno di buon occhio un incontro di questo tipo. Anzi, alcuni come i giornalisti del Telegraph hanno già cominciato la guerra psicologica cominciando a parlare di un presunto piano segreto di Atene da mettere in atto in caso di fallimento delle trattative con Bruxelles, un piano di nazionalizzazione delle banche orientato al ritorno della dracma, che per un periodo potrebbe continuare a coesistere con l’euro. In molti dunque per questa fonte, peraltro non confermata, cominciano a sudare freddo, soprattutto perchè Atene da qualche tempo sta intavolando trattative di diverso genere proprio con la Russia. Del resto la Grecia si trova in un momento di estrema difficoltà dal momento che entro il 14 aprile dovrà pagare stipendi pubblici e pensioni, di conseguenza il governo ellenico lamenta di essere stato messo con le spalle al muro, cioè di fronte alla scelta difficilissima se accettare il default verso la popolazione o sottoscrivere l’ennesimo accordo nefasto per il futuro del Paese. Insomma nei prossimi giorni la Grecia potrebbe anche finire in un processo di “pre-default” nel quale continuare a trattare con la Troika, un periodo nel quale potrebbe oggettivamente capitare di tutto. In questa situazione di incertezza sembra che, secondo il quotidiano russo Kommersant, la Russia sia pronta in qualche modo a tendere la mano alla Grecia. Il governo russo infatti, secondo quanto spiegato anche da SputnikNews, starebbe discutendo della concessione di un nuovo prestito alla Grecia e di uno sconto sul prezzo del gas. Secondo la fonte le autorità russe sarebbero interessate a intavolare nuove trattative e in questo senso assume importanza rilevante la visita di Tsipras a Putin, soprattutto perchè il governo russo vorrebbe utilizzare la Grecia anche per riannodare dei buoni rapporti con l’Unione Europea dopo che sono stati guastati a causa della questione Ucraina. Del resto Atene si era chiaramente esposta contro le sanzioni imposte nei confronti della Russia da parte dell’Ue sotto pressione della Nato e degli Stati Uniti in particolare. A oggi, Atene importa circa il 65% del proprio fabbisogno di gas naturale proprio dalla Russia, e tutto lascia presumere che voglia instaurare rapporti ancora più stretti con Mosca, con l’ormai celebre gasdotto “Turkish Stream” che dovrebbe portare il gas russo fino in territorio ellenico. Ma se i rapporti della Grecia con la Russia si fanno più stretti, peggiorano quelli di Atene con Bruxelles dopo che Tsipras ha annunciato che la Grecia potrebbe abbandonare l’austerity imposta ad Atene dalla Troika. Difficile prevedere quello che succederà da qui alle prossime settimane, ma appare chiaro che non convenga solamente alla Grecia avere dei buoni rapporti con un paese come la Russia, ancor più che le controsanzioni decise dal Cremlino hanno danneggiato non poco l’economia di alcuni paesi dell’Europa come Italia e Spagna che esportavano molti dei loro prodotti, specie alimentari, proprio in Russia.

VAI SULLA PAGINA FB DEL TRIBUNO

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top