Grecia. Tsipras fa paura e arrivano le minacce di BerlinoTribuno del Popolo
giovedì , 19 gennaio 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:
Grecia. Tsipras fa paura e arrivano le minacce di Berlino

Grecia. Tsipras fa paura e arrivano le minacce di Berlino

Domani è giorno di voto in Grecia e Alexis Tsipras, segretario di Syriza e favorito per la vittoria finale, annuncia che in caso di vittoria la Grecia non intende rispettare l’austerity e ha parlato dell’inizio di una “nuova era”. Berlino ha risposto per bocca del ministro delle Finanze Wolfgang Schaeuble che ha minacciato Atene di rimanere esclusa dal Quantitative Easing. 

Il Quantitative Easing è niente altro che il massiccio programma di acquisto di titoli di Stato da parte della Bce per rilanciare l’economia dell’Eurozona, un programma annunciato ieri ma da cui potrebbe rimanere esclusa Atene se Alexis Tsipras, leader della sinistra radicale di Syriza dovesse vincere le elezioni come previsto dai sondaggi. La Troika del resto ha letteralmente stravolto la società ellenica con l’austerity che ha letteralmente sbriciolato un Paese di cultura millenaria. Nonostante questo la Germania, spietata, sembra spaventata dalla possibilità della vittoria di Syriza, con Tsipras che ha promesso di rivedere la politica di austerity e di voler rilanciare la crescita ad Atene inaugurando così una nuova era per la Grecia. Non solo, Tsipras ha anche detto di essere persino disposto a chiedere i crediti di guerra alla Germania per la Seconda Guerra Mondiale, forse solo propaganda per vincere le elezioni ma sicuramente una dichiarazione di intenti che la dice lunga sulle intenzioni del probabile futuro leader ellenico. E infatti  il ministro dell’Economia tedesco Wolfgang Schauble ha subito messo i puntini sulle i ammonendo Tsipras  che il non rispetto degli impegni assunti dalla Grecia con la Troika comporterà appunto l’esclusione della Grecia dal Quantitative Easing. Un chiaro avvertimento a Tsipras che in quel momento arringava la folla in Piazza Omonia Ad Atene promettendo una rinegoziazione del programma di austerità che ha letteralmente ucciso il Paese. Schaeuble ha detto che la Germania ha fatto molto per aiutare Atene e guardando i video dei cittadini che girano a frugare nelle immondizie o i bambini senza vaccino viene da pensare se non si stia prendendo gioco di un popolo intero. L’Europa dunque trattiene il fiato in vista di domani quando si terranno le elezioni più importanti degli ultimi anni. E se dovesse davvero vincere Tsipras ecco che forse potrebbe inaugurarsi davvero una nuova era in tutta Europa. 

VAI SULLA PAGINA FB DEL TRIBUNO

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top