Grow Box e Grow Room Artigianali, quali sono i vantaggi?

grow-room-artigianali_635x600

Non tutti conoscono le grow box, piccole serre casalinghe, utilizzate e realizzate per la coltivazione indoor appunto. L’obiettivo è di ricreare l’ecosistema utile per e piante che permetta loro di crescere come all’esterno, con la giusta luce e aria, dando quindi la possibilità a chi non ha giardino o balcone di potersi dedicare comunque alla passione della coltivazione.

Una grow box completa (vedi qui per i vari modelli ) è composta di:

  • Contenitore
  • Lampade
  • Estrattore d’aria
  • Timer, e strumento di controllo climatico
  • terra
  • vasi
  • Fertilizzante
  • Cavi elettrici per alimentazione

La strada più personalizzabile e intima rimane quella di scegliere personalmente gli elementi del kit indoor di coltivazione. In base allo spazio a disposizione possiamo quindi andare a scegliere, partendo dapprima dalle dimensioni del contenitore che accoglierà tutti gli elementi della serra in casa.

La scelta del contenitore è importante anche nell’economia di lasciare il giusto spazio tra le luci e la pianta. Uno spazio calcolato male determina la bruciatura dellle foglie quando la pianta tende a crescere, ed è una brutta sensazione, un errore comune.

E’ bene investire correttamente il budget a disposizione in modo di acquistare gli elementi ad un livello di qualità accettabile, perché trascurare anche solo un aspetto può risultare deleterio.

Ogni elemento ha il suo ruolo importante, e quindi oltre alla costruzione bisogna pensare al mantenimento di tutta la grow box.

I Vantaggi di realizzare in casa una grow box ci permette di avere il totale controllo del clima per le nostre piante, senza farlo dipendere dalle condizioni e dalla variabilità notoriamente presente all’esterno. Questo da più sicurezza per la crescita corretta delle nostre piantine.

Curando quindi la scelta degli elementi che comporranno la grow box, si potrà realizzare un fai da te degno di una grow box completa.

Un ulteriore vantaggio della grow box sono le dimensioni ridotte, che la rendono adattabile facilmente a quasi ogni tipo di abitazione, cosa che non si può dire della grow room, inevitabilmente più voluminosa.

L’ottimizzazione degli spazi fra lampada e vaso e della grow box stessa permette un’elevata adattabilità, stabilendo a priori la destinazione dove posizionare il tutto.

Nel caso della grow room invece, gli spazi sono come dicevamo, decisamente più grandi, eppure anche in questo caso si può realizzare una grow room fai da te utilizzando spazi di contenimento nativamente pensati per altri usi. Facciamo due esempi pratici di spazi per groow room fai da te.

Contenitori ideali e molto usato per le grow room artigianali sono gli armadi Ikea, che con opportuni fori permettono l’ingresso e l’uscita dell’aria, e quindi l’applicazione di un estrattore d’aria appropriato.

Un’altro contenitore usato per la creazione delle grow room artigianali è il case da computer, più ridotto di un armadio, però versatile per l’installazione di ventole di estrazione dell’aria. Vincolante in questo caso però è la scelta del seme, infatti in spazi cosi piccoli come i case è necessario scegliere autofiorenti e varietà di semi di piante che non crescono tantissimo, per evitare di portare le piante in sofferenza.

E TU, preferisci comprarla, o ami realizzare prevalentemente in fai da te?

Articoli correlati