Haiti denuncia l'Onu per l'epidemia di coleraTribuno del Popolo
venerdì , 21 luglio 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:

Haiti denuncia l’Onu per l’epidemia di colera

Dopo la grande epidemia di colera ad Haiti, le vittime hanno deciso di presentare una denuncia contro le Nazioni Unite a un tribunale di New York. Chiedono all’organizzazione svariati miliardi di dollari di danni per i sopravvissuti e i familiari di quanti sono rimasti uccisi dalla malattia.

Dopo il terribile terremoto che distrusse Haiti la situazione drammatica dell’isola venne peggiorata anche dall’epidemia di colera che, nell’ottobre del 2010, ha ucciso oltre ottomila persone. Secondo gli avvocati che rappresentano le famiglie delle vittime e i sopravvissuti all’epidemia di colera la malattia sarebbe stata introdotta involontariamente dalle forze di pace dell’Onu proprio nell’ottobre del 2010. Finora non sono stati rivelati i dettagli dell’ammontare del risarcimento richiesto dalle vittime, ma l’Onu ha affermato di avere l’immunità giudiziaria contro simili reclami e ha respinto le precedenti denunce formulate dagli haitiani colpiti dall’epidemia. Ban Ki-moon, il segretario generale delle Nazioni Uniti, ha nominato un comitato indipendente per analizzare l’epidemia e ha pubblicato sempre nel 2011 un rapporto nel quale si spiegava come fosse stato impossibile determinare in modo definitivo come il colera fosse stato introdotto in Haiti. Tuttavia, altre indagini indipendenti hanno indicato che lo scoppio dell’epidemia era stato causato da una fuga di acque residue contaminate di un accampamento di caschi blu dell’Onu provenienti dal Nepal, dove il colera è endemico.

VAI SULLA PAGINA FB DEL TRIBUNO

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top