I Film del Tribuno: "Non essere cattivo"Tribuno del Popolo
lunedì , 16 gennaio 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:
I Film del Tribuno: “Non essere cattivo”

I Film del Tribuno: “Non essere cattivo”

“Non essere cattivo” è un film drammatico di Claudio Caligari ambientato nella periferia romana e prodotto da Valerio Mastandrea. Un film assolutamente da non perdere…

Si tratta di un film forte “Non essere cattivo” di Claudio Caligari, che è anche l’ultimo film del regista spentosi nel 2015. Un film ambientato nella periferia romana, ad Ostia, che racconta la vita di un quartiere degradato dove si vive giorno per giorno, di espedienti e furbizie, ai margini della società patinata. Una storia di degrado ma anche una storia di vita vera che va a fondo del contesto delle periferie delle grandi città mostrando quello che forse non si vuole vedere. Il protagonista è Cesare, ragazzo con una madre precocemente invecchiata che è costretto ad accudire una nipotina malata la cui madre è morta di Aids. Una storia dura che vede l’altro protagonista, Vittorio, cercare di sfuggire dal degrado nel tentativo di vivere finalmente una vita normale. Proprio Vittorio riuscirà in qualche modo a trovare lavoro e a coinvolgere l’amico Cesare, nel tentativo disperato di costruire qualcosa e di vivere un futuro dignitoso che contraddica le speranza negate del presente. Un film che non ha paura di mostrare i luoghi oscuri delle periferie, ma anche gli spazi reconditi dell’animo umano in una società contemporanea sempre meno a misura d’uomo. Vittorio e Cesare sono due ragazzi molto diversi, uno che vuole provare a migliorare la propria condizione con ogni mezzo, l’altro rassegnato al presente. Da segnalare l’ottima interpretazione dell’attore Alessandro Borghi nei panni di Vittorio.Un film che trasuda fame di rivalsa e di riscatto mostrando come le energie delle periferie cerchino solo un modo per svilupparsi. Insomma un film reale, duro, cupo ma che nel suo realismo mostra anche degli aspetti di speranza. Un film da vedere assolutamente e che non a caso è il candidato italiano agli Oscar 2016. Il 28 settembre infatti, una commissione dell’Associazione nazionale industrie cinematografiche audiovisive multimediali (Anica) lo ha scelto come il lungometraggio candidato italiano alla selezione del Premio Oscar per il miglior film in lingua non inglese. “Non essere cattivo” comunque chiude idealmente una trilogia composta da “Amore tossico” e “L’odore della notte”.

VAI S ULLA PAGINA FB DEL TRIBUNO

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top