I libri consigliati dal Tribuno: Inerti di Barbara GiangravèTribuno del Popolo
sabato , 29 luglio 2017
Ultime Notizie
Link Sponsorizzati:
I libri consigliati dal Tribuno: Inerti di Barbara Giangravè

I libri consigliati dal Tribuno: Inerti di Barbara Giangravè

Venerdì 13 maggio alle ore 18.30 nella libreria “AUT, Dove i libri sono indipendenti” di Via Sant’Ottavio 45 a Torino si terrà la presentazione assieme all’autrice Barbara Gaingravè del libro “Inerti” edito da Autodafè. Un viaggio bellissimo di una donna dentro se stessa e dentro le tragedie di terre rovinate dalla mafia, dai rifiuti tossici e dal degrado.

Venerdì 13 maggio vi consigliamo di non perdere la presentazione del libro “Inerti” di Barbara Giangravè presso la libreria AUT, Dove i libri sono indipendenti. Si tratta di un libro estremamente interessante che getta luce su tutta una serie di aspetti che purtroppo rimangono troppo spesso nell’ombra. Stiamo parlando delle ecomafie, dei soprusi, dell’illegalità che ha colpito intere regioni e che l’autrice riesce a trasporre su carta parlando anche del viaggio di una donna, la protagonista, dentro se stessa. In questo senso la terra sconvolta dai rifiuti tossici e dalla mafia fa da sfondo a un percorso intimo e personale che permette alla scrittrice di raccontare una “vicenda che prende spunto dalla cronaca”, come spiegato dalla stessa Giangravè all’ANSA. E infatti ciò che rende questo libro così speciale è proprio il fatto che sia stato ispirato da dati reali, ovvero dal materiale raccolto dall’autrice per una inchiesta poi abbandonata. La protagonista del libro, Gioia, condurrà quindi i lettori in un viaggio nella Sicilia interna, ma sarà un viaggio amaro in cui incontrerà persone sofferenti a causa delle ecomafie, basti pensare ai casi di cancro provocati dall’inquinamento dei territori.Gioia si scontrerà con le difficoltà di riuscire a trovare la verità, confrontandosi al solito con il muro di omertà che troppo spesso capita di incontrare. Anche se si tratta di un libro i fatti che fanno da contorno profumano di realtà, non a caso la Giangravè ha trovato il coraggio di terminare questo lavoro ed è anche riuscita a parlare con il boss di Camorra  pentito Carmine Schiavone (morto nel febbraio 2015). I fatti di cui si parla dunque sono purtroppo molto reali in quanto si parla dello smaltimento dei rifiuti tossici nel Sud Italia proprio per mano della mafia. Un libro assolutamente da non perdere in cui dietro la finzione del romanzo è possibile vedere uno squarcio di realtà che troppo spesso si preferisce ignorare.

Approfondimenti: http://www.ansa.it/legalita/rubriche/musicafilmlibri/2016/05/07/ansa-libri-inerti-viaggio-nellecomafia-siciliana_8efa0907-a583-48f4-ba69-d99a1fa9d99c.html

Tribuno del Popolo

 

Link Sponsorizzati:

Commenti chiusi.

Link Sponsorizzati:
Scroll To Top